Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Sull'isola pedonale si accende lo scontrotra politici e commercianti

La chiesa di Sant'Antonio in piazza Diamare dovrebbe diventare il cuore dell'isola pedonale

0

Sull'isola pedonale si accende lo scontro
tra politici e commercianti

Cassino

Il progetto dell’isola pedonale resta in primo piano scatenando polemiche tra residenti e commercianti, a cui si aggiungono i pareri di chi a Cassino ci viene per lavoro, per studio o semplicemente per partecipare alla vita sociale.

Due fazioni in lotta, tra chi vorrebbe un tipo di riqualificazione del centro intesa come chiusura al traffico e un arredo urbano differente, e chi invece preferirebbe puntare su maggiori iniziative ed eventi mirati. Ma poi c’è da analizzare anche il parere di chi ha attività in traverse parallele e non proprio centrali che lamenta un trattamento di serie B a fronte delle stesse tasse pagate al Comune.
«Questa cosa si sarebbe dovuta fare in questi 40 anni, ma non è accaduto - ha tuonato un commerciante di corso della Repubblica - se mai dovesse andare in porto gli affitti schizzeranno alle stelle e con questa gestione anche della raccolta differenziata il centro della città sarà proprio un bello spettacolo per i turisti e i residenti».
«Se posso fare un critica la faccio sui tempi - ha sottolineato il gestore di un locale - un provvedimento del genere deve essere fatto nei primi sei mesi di mandato, cosa che auspico per il programma della prossima amministrazione. Per il resto, c'è da riempire il centro storico di eventi, che non sono molti. Ma la crisi del commercio, viste le critiche, non si risolve con tre posti auto in più o in meno. C’è da creare un progetto per la città, con la città. Qualcuno resterà sempre scontento, ma un equilibrio si può raggiungere. Il benessere economico gioverebbe a tutti in questa città».
«Non voglio dare giudizi sui sindaci, ma l'infittirsi della cementificazione degli ultimi 20 anni andava limitata - ha dichiarato amareggiata la proprietaria di un attività commerciale in viale Dante - E' stato costruito troppo e in posti sbagliati. Servivano scelte più sobrie che, però, non sono state fatte».
L’isola pedonale continua a generare discordia tra commercianti e politici, tra residenti e automobilisti. Il progetto per ora resta su carta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400