Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Vent'anni di idee e proposte per il Bene Comune. L'orgoglio di Fernando Miele

Fernando Miele

0

Vent'anni di idee e proposte per il Bene Comune. L'orgoglio di Fernando Miele

Cassino

Vent’anni di idee e di proposte. Fernando Miele, già consigliere comunale della città martire, è un precursore del Bene Comune. Dal turismo al commercio, passando per l’attivismo politico e l’associazionismo, si è sempre battuto per il Bene Comune, che oggi è una delle otto liste a sostegno di Petrarcone, dove spicca difatti la candidatura della figlia Lucia Miele.


Fernando Miele già nel 1996 si poneva il problema di come attrarre i turisti e chiedeva un tavolo di confronto tra gli operatori economici «prima che il settore commerciale giunga al tracollo». E sempre Miele, vent’anni fa spiegava che il turismo era l’unica chiave di volta per lo sviluppo della città.Con questi obiettivi, nel 2005, ha dato vita al movimento politico “La rosa di Cassino”. Nel 2010, alla vigilia delle scorse elezioni amministrative, ha spiegato che erano sei le emergenze su cui intervenire. Uno su tutti la questione morale, che è diventata la bandiera del movimento fondato da Fernando Miele.


Ma, soprattutto, “la Rosa”, ha insistito molto sulle potenzialità turistiche di Cassino. «Per il rilancio e lo sviluppo occorre legare città e monastero» asseriva Miele nel 2010. E sempre Miele di recente ha spiegato: «La vera scelta strategica per il turismo e la ricettività è quella di puntare sulla formazione dei giovani. Non basta più illuderli con poche promesse di qualche spicciolo per fargli aprire un’attività, lasciandoli poi allo sbaraglio su come affrontare le problematiche gestionali anche spicciole. La speranza - ha proseguito Miele - viene dalle micro attività».


Dal punto di vista politico Miele ha sempre spiegato che bisogna credere nel Bene Comune. «Il nostro gruppo - spiega Miele - è rappresentato da persone di variegate e stimate professioni che si adoperano per un miglior modo di condividere il Bene Comune ed essere a disposizione della collettività e di coloro che hanno bisogno di essere ascoltati. Contestari, invece, sono tutti coloro che, tacendo, credono di dare risposte». Fernando Miele è insomma da vent’anni in prima linea per il trionfo del Bene Comune.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400