Era in pensione ma continuava a rilasciare certificati.

Questa mattina a Roccasecca, i militari della stazione locale, a conclusione di complesse e articolate attività investigative, hanno denunciato di stato libertà un sessantanovenne medico in pensione del posto perché ritenuto responsabile del reato di "falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità".

Gli accertamenti effettuati dai carabinieri hanno consentito di verificare che il medico, pur essendo in pensione, continuava a esercitare la libera professione rilasciando certificati medici per il rinnovo della licenza di caccia, al di fuori di ambulatorio medico, senza averne titolo e senza aver sottoposto gli utenti preliminarmente alle prescritte visite e accertamenti specialistici.