Serata nervosa sabato al Santa Scolastica. Era da poco finito l’orario di visita, le mamme e i papà erano in fila nel corridoio con le culle diretti al nido quando all’improvviso da una delle stanze sarebbe volata fuori una pianta che ha sfiorato una delle culle. Poi urla grida e insulti.

Motivo della contestazione, sembrerebbe, la scelta di una neo mamma di tornare a casa con i suoi genitori. Forse per la giovane età, forse per qualche incomprensione, in pochi minuti sono volate urla e parole grosse. Poi la porta della stanza, che fortunatamente ospitava solo la giovane, si sarebbe chiusa mentre dentro i nonni urlavano “rivendicando” la nipotina.

Nel parapiglia qualcuno poi ha fatto scattare l’allarme antincendio che è partito in tutto l’ospedale. Caos e ascensori bloccati, i visitatori si sono riversati nei corridoi. Il personale medico e i pazienti si sono spaventati, ma la discussione è stata subito sedata dalle infermiere che hanno fatto uscire tutti e riportato la normalità.

L’unica a non accorgersi di niente, proprio la causa della discussione: la bimba che dormiva beata nella culla. Una nascita col...botto.