Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 02 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Renzi e Mattarella battezzano Giulia: "Mille posti di lavoro in più in fabbrica"

Il presidente Mattarella con l'Alfa Giulia e alcuni operai di Cassino

0

Renzi e Mattarella battezzano Giulia: "Mille posti di lavoro in più in fabbrica"

Cassino

"Cassino c'è, con tutto l'orgoglio, la competenza e la tenacia dei lavoratori e le lavoratrici. E c'è Pomigliano d'Arco. Con i lavoratori che passeranno tra 4300 a 7700 entro il 2018, abbiamo anche il bollo di Marchione. Un migliaio di posti di lavoro in più tra Cassino e Pomigliano d'Arco". Questo l'annuncio del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che poche ore fa ha ricevuto nel cortile di palazzo Chigi, il presidente di Fca, John Elkann, e l'amministratore delegato, Sergio Marchionne, in occasione della presentazione della nuova Giulia prodotta nello stabilimento di Piedimonte San Germano.

La Alfa Romeo Giulia “non è soltanto un’auto, è un simbolo, uno stile... è per tanti di noi italiani un modello”. Così il presidente della Repubblica Mattarella, insieme a Matteo Renzi, ha accolto l’auto che gli è stata presentata. E il premier non vede l’ora di provarla. Appena terminata la conferenza si è subito seduto al volante di una Giulia (rossa Alfa Romeo) insistendo per “farci un giro”, ma Sergio Marchionne lo ha frenato: “C’è troppo traffico fuori”.

Secondo Renzi la Giulia è “un messaggio di speranza, di ripartenza e di Italian Style”. Soddisfatto si è detto anche l'Ad Marchionne: "Esprimo tutta la gratitudine del Governo per tutti gli investimenti che Fca sta facendo in Italia, quello dell'automobile è il settore che sta trainando l'economia". "I segnali positivi vengono da questo settore. Oggi è un giorno di festa ed entusiasmo", ha aggiunto Renzi.

Adesso, dopo che anche il presidente Sergio Mattarella ha visto da vicino la Giulia, è la volta della presentazione della Quatrifoglio per i Carabinieri nel cortile del Comando Generale dell’Arma con il Comandante Generale, Tullio Del Sette, insieme ai vertici dello Stato Maggiore dei Carabinieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400