Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Le elezioni al veleno e quei 59.400  euro fatti fuori in mezz'ora
0

Le elezioni al veleno e quei 59.400 euro fatti fuori in mezz'ora

Cassino

“Primavera Studentesca” non raccoglie il guanto di sfida lanciato da “Ultimo Banco” per un pubblico confronto in vista del voto di maggio e in ateneo sale la febbre elettorale. «Hanno paura di affrontare il dibattito perché sanno di non avere argomenti validi», tuona il presidente di Ub Raffaele Papa che aveva lanciato il guanto di sfida.

Intanto giungono i dati ufficiali in merito alle elezioni del 18 e 19 maggio: sono 8.177 gli universitari chiamati alle urne. Ben 108 di loro sono dottorandi, gli altri tutti studenti. Così distribuiti: 2.926 quelli del dipartimento di Economia e Giurisprudenza; 2.693 quelli di Scienze Umane; 1.690 Ingegneria Civile; 487 Ingegneria delle Telecomunicazioni e 507 Lettere. Due anni fa con 1.128 voti di lista fu “Primavera” ad aggiudicarsi la vittoria facendo maggioranza con “Onda d’Urto” che ottenne 452 preferenze. “Ultimo Banco” portò a casa 867 voti eleggendo Di Giorgio in senato (551 voti) e Parente in Cda (308). Un seggio negli organi collegiali scattò anche per “Primavera”: Marandola in Cda con 627 preferenze e Tortolani in senato (834). Il record da battere resta quello di Riccardo Papa, che nel 2012 ottenne 1.060 voti.

E alla vigilia della campagna elettorale tiene ancora banco la polemica sui fondi autogestiti: in queste ore il verbale del Consiglio degli Studenti è al vaglio del direttore Matteo Russi. Al netto delle polemiche e dell’assopigliatutto della maggioranza - che ha inascoltato l'appello del rettore sull'equa distribuzione rifilandogli uno schiaffone - è interessante notare la tempistica: il Consiglio si è riunito il 29 marzo alle ore 13:55. Ben 78 erano le attività presentate sulle quali il Cds doveva esprimersi. E si è espresso: 42 sono state finanziate, 36 no. Alle 14:26 la seduta si è sciolta. In 31 minuti sono state valutate 78 attività, a ognuna i ragazzi hanno dedicato circa 30 secondi. Una "sveltina", più che una votazione. Nulla di irregolare, per carità. Ma l’ottimo dirigente Russi non potrà non far notare tale anomalia al senato accademico che è chiamato a dare l’ok definitivo al verbale. O no?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400