Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Calciatori insultano e minacciano l'arbitro, partita sospesa
0

Calciatori insultano e minacciano l'arbitro, partita sospesa

Castrocielo

Insulti e minacce: l'arbitro sospende la partita di calcio.

E' successo oggi pomeriggio allo stadio comunale di Castrocielo, dove si giocava la partita di recupero campionato tra la squadra di casa, Castrocielo Calcio e Mistral Penitro. Partita di seconda categoria girone M.

Un incontro di vertice classifica: le due squadre sono divise da soli 3 punti e lo scontro diretto avrebbe potuto consentire al Castrocielo a 44 punti, di raggiungere il Mistral (47 punti) in terza posizione nella classifica del girone.

Ma la situazione è degenerata: i calciatori in campo avrebbero iniziati a insultare e minacciare l'arbitro che ha deciso di sospendere l'incontro. Infatti il direttore di gara, arbitro della sezione Aia di Frosinone, temendo per la propria incolumità ha anticipato la fine della partita e mandato tutti negli spogliatoi. 

Non ci sono state aggressioni fisiche o scontri in campo o sugli spalti. Ma l'arbitro è stato scortato fuori dal campo dai carabinieri della stazione di Aquino, coordinati dal maresciallo Sergio Parrillo, intervenuti sul posto per garantire l'incolumità del direttore di gara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400