Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Santa Scolastica, Macchitella rassicura. In arrivo 18 medici e...

Il Santa Scolastica di Cassino

0

Ortopedia a rischio chiusura. Medici e infermieri si chiedono che fine faranno

Cassino

Ortopedia a rischio chiusura. Medici e infermieri si chiedono che fine faranno, mentre sono ignari di ciò che li attende i diciotto pazienti ricoverati, tra i quali 14 con frattura del femore e tre della caviglia, in attesa di essere sottoposti a intervento chirurgico. Se le cose non cambieranno nelle prossime ore, potrebbero essere trasferiti in altri ospedali. Tutto questo avviene dopo un lungo periodo in cui i due medici e gli otto infermieri professionali si sono sobbarcati il peso di turni aggiuntivi pur di assicurare il funzionamento del reparto.

L’imminente chiusura di Ortopedia, che molti danno per certa, sebbene sia al momento ufficiosa, riporta al problema che investe il Santa Scolastica: la carenza del personale e degli infermieri in particolare. Questi ultimi, infatti, sempre più spesso sono raggiunti da ordini di servizio urgenti che li invitano a spostarsi da un reparto all’altro per coadiuvare i colleghi.

«Tutto deriva dall’introduzione dell’area che accorpa Ortopedia e Chirurgia e che noi abbiamo da subito definito come un progetto fallimentare alla luce dell’organico attuale, e che comprende circa 38 posti letto (alcuni si sono persi proprio per la creazione dell’Area). Di norma, entrambi i reparti hanno due infermieri a turno, ma nelle ultime due settimane accade spesso che rimane un solo infermiere nell’ala dell’Ortopedia, che la notte , e talvolta anche il pomeriggio, non può contare neppure sul medico, che è solo reperibile, stante l’altra cronicità della carenza di ortopedici - ha affermato il vice segretario provinciale dell’Ugl Sanità, Salvatore Posta - Dopo gli annunci, è ora che Zingaretti passi ai fatti nell’Asl di Frosinone: non possiamo aspettare i concorsi né le elezioni, le aree non funzionano e siamo ormai al di sotto del rispetto dei requisiti minimi assistenziali. Si ricordi la Regione che rischiamo sanzioni non solo ministeriali, ma anche europee».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400