Hanno deciso di rubare il portafoglio ad un operaio impegnato nel suo lavoro. E sono finiti nei guai.

A mettere a segno il colpo - che avrebbe fruttato ai lestofanti soltanto 100 euro - sono stati in due: un trentatreenne e la sua compagna del Napoletano. Ma la vittima si è subito resa conto dell'accaduto e ha lanciato l'allarme permettendo ai carabinieri di intervenire nell'immediatezza e di mettere subito le mani sulla refurtiva. Non solo. Nell'auto dei fuggiaschi il kit dello scassinatore. 

L'intervento dell'Arma è stato repentino. Una volta individuati i due giovani sono stati bloccati ancora in possesso del borsello che poco prima avevano portato via dal furgoncino dell'operaio. Lei è stata denunciata mentre lui è finito in manette con l'accusa di furto aggravato. Non solo. Nell'auto dei due giovani partenopei i carabinieri hanno trovato anche diversi arnesi atti allo scasso, ora sottoposti a sequestro. I soldi, invece, sono stati restituiti al legittimo proprietario.