Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Reno De Medici, reintegrati i 5 lavoratori licenziati

Il sit-in dei lavoratori e del sindacato

0

Reno De Medici, reintegrati 5 lavoratori licenziati

Villa Santa Lucia

Reintegrati 5 dei 10 lavoratori licenziati dalla Reno De Medici nel marzo 2015, a questi saranno riconosciuti anche 12 mensilità.

Avevano perso il lavoro il 12 marzo 2015  a seguito di una procedura di mobilità e licenziamento collettivo, avviato dalla cartiera di Villa Santa Lucia.

“Undici erano stati i dipendenti destinatari delle lettere di licenziamento. Di questi 10 si sono rivolti all’ufficio vertenze dell’A.S.La Cobas di Cassino per impugnare quei licenziamenti”, ha spiegato la responsabile dell’ufficio vertenze del sindacato, Liliana Errante. 

A quasi un anno dalla vicenda oggi la svolta. Con sentenza emessa dal Giudice del Lavoro del Tribunale di Cassino, Gualtieri, 5 dei 10 lavoratori, a seguito del ricorso presentato dall’ufficio vertenze dell’A.S.La COBAS, assistiti dagli avvocati Clelia D’Adamo e Antonella Bellini, hanno ottenuto il reintegro sul posto di lavoro e il risarcimento del danno pari a 12 mensilità.

“Nella sentenza è stabilito - continua la Errante - che i 5 lavoratori devono tornare a lavorare in quanto i licenziamenti sono stati ritenuti illegittimi poiché la cartiera non ha applicato i criteri di legge sui licenziamenti collettivi previsti dalla legge 223/91. Ora attendiamo la sentenza per gli altri 5 dipendenti, cui la causa è assegnata ad altro giudice. L’ A.S.La Cobas  sin dall’inizio dell’apertura della procedura di mobilità chiedeva risposte, a seguito di una proposta di applicare i contratti di solidarietà per evitare i licenziamenti, mai arrivate, perché riteneva non veritieri gli esuberi dichiarati. L’organizzazione ha sempre evidenziato con fermezza che non potevano essere espulsi lavoratori con carichi di famiglia e monoreddito”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400