Un astore è “atterrato” in un pollaio in via Limatella Seconda. Recuperato dagli agenti della Polizia Provinciale di Cassino, coordinati dal capitano Pietro D’Aguanno, è stato trasferito dall’ispettore Angelo Pecchia e dall’agente scelto Pietro Adamo nel Centro di recupero della fauna selvatica di Scauri di Minturno del Parco “Riviera d’Ulisse”.

Ieri pomeriggio, richiamati dal trambusto proveniente dal pollaio, i proprietari si sono accorti che un grosso astore stava sbranando le galline. Impossibile avvicinarsi. Importante l’intervento del vice sindaco del paese, Massimo Terrezza, che ha immediatamente avvertito la Polizia Provinciale.

Catturato non senza difficoltà, gli agenti si sono accorti che nella “lotta” con le galline aveva perso il gps che portava alle zampe. Intanto sospettano che l’animale, poiché non risulta inanellato, potrebbe essere sfuggito a qualche bracconiere che lo deteneva illegalmente.