Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Peppino Gentile in pista: sarà al fianco di Di Zazzo

Peppino Gentile, ex consigliere regionale

0

Peppino Gentile in pista: sarà al fianco di Di Zazzo

Elezioni a Cassino

E' un uomo d'altri tempi. Nel senso che ancora oggi vive la politica come una missione. E' stato consigliere regionale e provinciale e ha avuto ruoli di guida, proprio a livello provinciale, per il grande partito della Democrazia Cristiana.

Oggi Peppino Gentile celebra il funerale dei partiti e fa una scelta di campo, quella civica. Non solo. In vista delle elezioni amministrative di Cassino è deciso a sostenere Tullio Di Zazzo nella sua corsa per la conquista del Palazzo.

"La nostra città, oggi più che mai, ha bisogno di un risveglio morale, culturale , economico,  urbanistico e civico degno della sua storia. Per aspirare a tutto questo - ha dichiarato -  deve affidarsi a gente competente con un sindaco autorevole che abbia dimostrato capacità politiche e amministrative come fa fatto Di Zazzo nella sua breve esperienza da sindaco, realizzando opere che sono sotto gli occhi di tutti. Fino a quando i partiti non  torneranno ad essere quelli che erano una volta non c’è altra strada a quella civica, puntando sul modello Venezia".

Nelle elezioni amministrative dell’anno scorso in molti Comuni, tra cui Venezia che era il più grande, FI appoggiò la candidatura a sindaco di candidati espressione di movimenti civici, vincendo le elezioni. Cosa che avvenne anche a Ceccano dove addirittura FI non presentò nemmeno il simbolo. E allora perché non si fa la stessa cosa anche a Cassino?

"La domanda - spiega Gentile - andrebbe rivolta ai responsabili locali di FI che non rendendosi conto della crisi che sta attraversando il proprio partito hanno preferito puntare su un candidato della società civile che per quanto sia un ottimo professionista non ha la necessaria esperienza politica e amministrativa per rilanciare la città".

Peppino Gentile è convinto anche che Cassino non si lascerà incantare dalle sirene dei grillini "che sanno solo protestare". E allora la scelta di campo è servita: "I partiti non ci sono più, motivo per cui i movimenti civici nascono come funghi, tant’è che nelle amministrative dello scorso anno i sindaci che hanno espresso sono stati circa il sessanta per cento dei Comuni dove si è votato, cosa che potrebbe accadere anche a Cassino con l’elezione di Di Zazzo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400