Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Tanti morti e un solo nato. Il paese rischia di scomparire
0

Tanti morti e un solo nato. Il paese rischia di scomparire

Vallemaio

Il paese rischia di scomparire. Un solo nato e diversi morti. La situazione del piccolo centro di Vallemaio rispecchia, in generale, quella dell'intera Valle dei Santi. Ma questo non consola né gli abitanti né le autorità.

Quindici morti e un solo nato in dodici mesi rappresentano un triste bilancio dell’andamento demografico registrato nell’anno 2015 nel comune di Vallemaio. Si tratta del dato peggiore degli ultimi venti anni.

Una situazione preoccupante: non improvvisa certamente, ma la punta dell’iceberg di un andamento già evidente negli ultimi anni, quando molti giovani e in qualche caso intere famiglie hanno incominciato a fare le valigie e a trasferirsi altrove, magari nei paesi vicini più grandi o in città, e le nascite sono cominciate a diminuire. Va da sé che il decremento demografico ha influito, e non poco, sulla soppressione della scuola media e ha determinato l’istituzione della pluriclasse nella scuola primaria. A questo si è aggiunto che molte famiglie, per evitare la compresenza di più classi e di più maestre nella stessa aula, ma anche per motivi di lavoro, hanno scelto di iscrivere i loro figli in altri comuni, tanto che di fatto la popolazione scolastica è diminuita ancora prima di quella totale di Vallemaio.

Una speranza però forse c’è e la lasciano intravvedere i sei matrimoni celebrati lo scorso anno a Vallemaio, come racconta il vice sindaco di Vallemaio, Fernando De Magistris, il quale, a nome dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Fabio Merucci ha spiegato: "Prendiamo atto con rammarico dei numeri, ma essi devono essere letti nel giusto contesto. Se è vero che nel 2015 l’ufficio anagrafe ha iscritto un solo certificato di nascita negli archivi comunali, è altrettanto vero che i quindici morti, a parte qualche caso di decesso prematuro, sono per la maggior parte anziani e addirittura centenari. L’anno scorso, inoltre, sono stati celebrati molti matrimoni tra giovani che speriamo abbiano voglia di allargare presto la famiglia, sebbene ormai motivi economici e culturali raramente vedono più di due figli per nucleo familiare".  

"Da parte dell’Amministrazione comunale, del sindaco Merucci e di ogni componente della squadra di governo – ha aggiunto Fernando De Magistris – c’è il massimo impegno a favorire la convivenza civile e ad elevare quotidianamente il livello di qualità della vita. A tutte le associazioni, culturali, sportive, sociali o di altro genere che operano del paese, alle quali siamo grati per l’importante lavoro di aggregazione che svolgono sul territorio, concediamo i locali comunali senza richiedere in cambio un centesimo, e mi riferisco soprattutto alla palestra, alla scuola o alla nuova sala consiliare. Insomma, nel 2016 ci ‘accontenteremmo’ anche solo di cinque o sei nati, che ormai è la nostra media annuale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400