Otto milioni di euro disponibili, per progetti che interessano 60 tra Comuni, Unioni di Comuni e Comunità montane, con l'obiettivo di toccare e superare quota 65%. Sono questi i numeri che muove la Provincia di Frosinone con l'ufficializzazione della graduatoria del bando per il potenziamento della raccolta differenziata. Attraverso le risorse, che verranno erogate nel momento in cui sarà approvato con il secondo passaggio in Consiglio così come prevede la legge Delrio, gli enti beneficiari potranno realizzare nuovi Centri di raccolta o completare quelli esistenti, acquistare contenitori/scarrabili per il centro di raccolta, attrezzature per la dotazione dell'area (sistemi di pesatura, ecc.) e per le spese per i locali di servizio del centro di raccolta. Oppure, come prevede la seconda azione, l'acquisto di mezzi e attrezzature, come contenitori, mastelli, campane, compattatori fissi e mobili, automezzi destinati alla raccolta differenziata.

Ad illustrare l'esito del bando, il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, l'Assessore regionale all'Ambiente Mauro Buschini, i consiglieri provinciali Maurizio Bondatti, Domenico Alfieri e Germano Caperna il dirigente del settore ing. Tommaso Secondini. Proprio la sinergia tra la Provincia di Frosinone e la Regione Lazio e il dialogo costante e la collaborazione tra il Presidente Pompeo e l'Assessore Buschini hanno permesso di semplificare e accelerare l'iter amministrativo e, soprattutto, di utilizzare ulteriori risorse disponibili e ammettere a finanziamento tutti i progetti ritenuti validi in sede di istruttoria delle domande.

Alla mattinata nella Sala del Consiglio provinciale hanno preso parte anche diversi rappresentanti delle Amministrazioni del territorio.

"Con queste risorse scommettiamo sulla volontà del nostro territorio di aumentare la qualità della tutela e della salvaguardia ambientale attraverso il potenziamento della raccolta differenziata – ha spiegato il Presidente Pompeo - Già in questi anni è stato fatto un grande lavoro e i risultati si vedono, soprattutto quando Legambiente stila la graduatoria dei Comuni ricicloni ed a primeggiare sono sempre le nostre Amministrazioni. Otto milioni di euro per realizzare ecocenti e acquistare attrezzatura sono ulteriore carburante per alimentare il percorso di una macchina che sta dando risposte efficaci".

"I finanziamenti che mettiamo a disposizione dei Comuni – ha aggiunto il Presidente della Provincia - di tutti i Comuni, a dimostrazione della serietà e dell'oculatezza con la quale gli uffici hanno lavorato, sono un investimento per un futuro ecosostenibile della nostra provincia. Ma soprattutto sono risorse che abbiamo recuperato chiuse nei cassetti e che non erano state utilizzate in precedenza, a dimostrazione che oltre alle disponibilità occorre una certa visione della crescita del territorio: la salvaguardia ambientale e lo sviluppo sostenibile sono obiettivi primari e condivisi sia di questa Amministrazione provinciale che della Regione Lazio targata Nicola Zingaretti. Senza contare che possiamo erogarle anche grazie all'approvazione del bilancio da parte dell'Assemblea dei Sindaci".

"La collaborazione tra la Provincia di Frosinone e la Regione Lazio - ha spiegato l'assessore Buschini - ha dato e può dare frutti importanti e sono felice di aver potuto autorizzare lo scorrimento della graduatoria che consente ai Comuni di poter accedere al finanziamento sulla raccolta differenziata che si somma ai 57 milioni che la Regione mette a disposizione degli enti locali su compostaggio e isole ecologiche. Ciò permette un lavoro nel nostro territorio che definirei rivoluzionario, un processo ascrivibile al percorso di collaborazione portato avanti da Regione e Provincia".

"Un sentito ringraziamento all'Assessorato all'Ambiente della Regione Lazio e a Mauro Buschini che ha accolto la nostra richiesta di utilizzare le ulteriori risorse delle annualità successive per finanziare tutti i progetti presentati e giudicati ammissibili – ha aggiunto il consigliere Maurizio Bondatti - In questo modo abbiamo semplificato i procedimenti amministrativi e dato risposte concrete ai nostri Comuni. La sinergia tra le Istituzioni è fondamentale per accompagnare i processi di crescita del territorio".

Oltre a questi finanziamenti, va ricordato che la Provincia di Frosinone, sotto la guida di Antonio Pompeo, ha messo a disposizione del territorio già 4 milioni di euro per progetti riguardanti la prevenzione e riutilizzo dei rifiuti urbani, il potenziamento della raccolta differenziata e la realizzazione di campagne informative e di sensibilizzazione. E altri 4 verranno messi a bando nei prossimi mesi. Sull'ambiente l'attenzione della Provincia di Frosinone del Presidente Pompeo è stata ampia: dalla messa a disposizione dei Comuni di fascia A delle risorse per la tutela della qualità dell'aria al recupero dei finanziamenti per l'efficientamento energetico, oltre ad aver potenziato il settore, dunque l'azione di controllo, attraverso l'Apef.