L’enorme mole di lavoro svolto dagli operai nella giornata di ieri, per preparare due piste per l’apertura prevista per oggi, è svanito in una nottata. La Stazione sciistica di Campo Staffi oggi si è presentata agli appassionati come una piscina. Amarezza e delusione da parte degli sciatori, operatori e gestori. Va detto comunque che l'apertura era a forte rischio sia per la poca neve caduta e sia per le previsioni che annunciavano l'attivo di alte temperature e piogge. Così è stato. L'apertura degli impianti è così rimandata a data da destinarsi, di certo la stagione bianca per ora è nera. Sotto tutti i punti di vista.