Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Nominata la nuova giunta  Bassetta non perde tempo

Fausto Bassetta sindaco di Anagni

0

Capodanno: divieti di sparare i botti e di vendita di bevande in bottiglie di vetro

Anagni

Doppia ordinanza in vista della serata di dopodomani da parte del sindaco Bassetta. Da una parte vietato far esplodere petardi, e dall’altra divieto di vendita di bevande in bottiglia e bicchieri di vetro in vista della festa di fine anno che si svolgerà a Piazza Cavour.

Fuochi d’artificio vietati
Il sindaco ha firmato l'ordinanza che vieta sul territorio comunale di Anagni lo scoppio e lo sparo di petardi, mortaretti, fuochi di artificio ed altri prodotti pirotecnici. L'ordinanza, inoltre, stabilisce che è autorizzata la vendita dei prodotti indicati soltanto negli esercizi abilitati e che è vietata la vendita in forma itinerante o su area pubblica di qualsiasi artificio pirotecnico. Per i trasgressori previste sanzioni pecunarie da 50 a 500 euro.Il sindaco Bassetta lancia infine un appello «soprattutto al senso di responsabilità individuale e alla sensibilità collettiva, affinchè ciascuno sia pienamente consapevole delle conseguenze che un comportamento inosservante delle precauzioni minime nell'utilizzo di tali prodotti può provocare per la sua sicurezza e quella degli altri».

Stop alle bevande in vetro
In occasione del Capodanno che si svolgerà dopodomani sera in piazza Cavour, il primo cittadino ha firmato un'ordinanza che vieta la vendita, per asporto, di bevande contenute in bottiglie e bicchieri di vetro. Il provvedimento dovrà essere rispettato dagli esercenti delle attività lungo via Vittorio Emanuele nel tratto incrocio via Bagno - Largo Zegretti. Resta ferma la facoltà di vendita per asporto di bevande in contenitori di plastica. L'ordinanza sarà in vigore da 20 di domani alle 6 del primo gennaio 2016. L'ordinanza è stata emessa a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica, tenuto conto «che possono registrarsi episodi di euforia collettiva tali da comportare danni a cose e persone a causa dell'utilizzo di mezzi contundenti, quali bottiglie ed oggetti in vetro abbandonati in strada». I trasgressori saranno puniti con una sanzione amministrativa da 25 a 500 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400