Sarà l'autopsia a fare luce sulle cause della morte della donna, da anni residente a Roma dove lavorava. Il corpo senza vita della giovane sarebbe stato notato da alcuni passanti che avrebbero allertato i soccorsi. Purtroppo, i sanitari nulla hanno potuto: la ragazza era già morta da un po'. E adesso, come detto, sarà l'esame autoptico a stabilire le cause e le modalità del decesso. Chiaro che la notizia, una volta giunta ad Anagni, oltre e generare il dramma della famiglia, ha sconcertato i tanti amici e conoscenti della professionista che prestava servizio in un grande ospedale della Capitale. L’autopsia chiarirà, ma resta il dramma e dolore per questa tragedia