Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Ztl e proteste: l'ente replica a muso duro alle polemiche

Anagni incontro con i commercianti

0

Ztl e proteste: l'ente replica a muso duro alle polemiche

Anagni

Il tema della Ztl accende il dibattito cittadino, dopo gli interventi degli esercenti è direttamente l’amministrazione a replicare.

«La Ztl (zona a traffico limitato) - ricordano dall’ente - è in vigore ad Anagni almeno da nove anni, non si può quindi chiamare novità. La Ztl non è stata introdotta dall’amministrazione Bassetta che, soprattutto nel periodo estivo, ha stabilito gli orari anche ascoltando le esigenze degli stessi commercianti. Va ricordato, inoltre, che la Ztl viene applicata anche per limitare le emissioni di gas inquinanti nell’atmosfera, oltre che permettere a cittadini e turisti di poter passeggiare tranquillamente nel centro storico. Se, poi, i commercianti si riferiscono alla programmata attivazione dei varchi elettronici, ricordiamo che si tratta di uno strumento atto soltanto a controllare il rispetto dei divieti di accesso al centro storico che, comunque, prevede numerose deroghe proprio per limitare disagi».
«In quanto alle iniziative per le festività di Natale e alla lamentata scollatura tra categoria e amministrazione comunale, quest’ultima ha incontrato i commercianti lo scorso 25 novembre proprio per confrontarsi sulle iniziative da mettere in campo a fine anno, ma anche per discutere di altre problematiche. Un incontro promosso dal sindaco Fausto Bassetta e dai consiglieri comunali Sandra Tagliaboschi e Maurizio Bondatti, delegati al commercio e al centro storico che hanno illustrato alla categoria le proposte del comune e recepite quelle dei commercianti. Un incontro apprezzato dai numerosi commercianti intervenuti che, pubblicamente, hanno dato atto all’amministrazione di un atteggiamento aperto al dialogo e improntato alla collaborazione». «Inoltre, sempre a favore della categoria e su istanza della stessa - concludono i rappresentanti dell’amministrazione - il consiglio comunale di Anagni ha approvato lunedì scorso una modifica al regolamento sull’occupazione del suolo pubblico, che permette agli esercizi pubblici di scegliere il periodo in cui tenere tavoli e sedie all’aperto per un massimo di dieci mesi l’anno. Una norma più flessibile rispetto al passato, quando ad ottobre e novembre non poteva essere concessa l’occupazione del suolo pubblico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400