Continua senza sosta l’impegno dei finanzieri nei servizi finalizzati alla prevenzione e repressione delle violazioni sui prodotti che vanno in commercio. In tale contesto le fiamme gialle di Anagni hanno individuato due esercizi commerciali, gestiti da cinesi, che vendevano articoli per la scuola privi dei necessari certificati di conformità e sicurezza. Gli accertamenti eseguiti dai finanzieri hanno permesso di sottoporre a sequestro 1372 articoli di cancelleria per la scuola come astucci, pastelli, colori ad olio, foderine per quaderni, penne e forbici, venduti senza il marchio “CE”, che attesta la conformità e la sicurezza dei prodotti. Sono state previste sanzioni di oltre € 4.000 per ogni esercizio commerciale.