Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Fiuggi riabbraccia il “Cantagiro”

Un giovanissimo Gianni Morandi con Paolo Mosca nella terza edizione del “Cantagiro”. Era il 1964

0

Fiuggi riabbraccia il “Cantagiro”

La manifestazione

Grande attesa e fermento a Fiuggi in previsione delle semifinali nazionali e della finale del mitico “Cantagiro”, una delle più note manifestazioni musicali italiane. Dal 2 al 9 ottobre, infatti, il “Teatro Comunale” di Fiuggi ospiterà le battute conclusive dell’edizione 2016 di questa kermesse canora, che con la cittadina ciociara ha da sempre un legame fortissimo la cui origine si perde nella notte dei tempi. Correva l’anno 1962 quando una lunga carovana di automobili con a bordo artisti, tecnici, parenti e addetti ai lavori, dopo aver percorso l'Italia e aver entusiasmato con gli spettacoli e le gare fra cantanti, arrivava nella cittadina ai piedi dei Monti Ernici. Ad accoglierla, allora, con un trionfale bagno di folla un pubblico che, nel tempo, sarebbe diventato sempre più numeroso, testimonianza dell’attenzione crescente che gli abitanti di Fiuggi, e non solo, avrebbero continuato a dimostrare nei confronti di questa manifestazione e dei suoi protagonisti.

Dopo mesi di casting, audizioni e selezioni che, da nord a sud, hanno attraversato lo Stivale toccando tutte le regioni italiane e oltre 100 città, manca ormai pochissimo al momento in cui sarà decretato il vincitore della kermesse musicale, che ha sempre animato le estati del bel Paese con tour live e consacrato i successi di tanti big della canzone italiana: da Adriano Celentano, che la vinse con “Stai lontana da me”, a Peppino di Capri, da Gianni Morandi a Rita Pavone, e poi ancora Equipe 84, Nomadi, Pooh, Caterina Caselli, Little Tony, Domenico Modugno e Lucio Battisti. E se proprio in questi ultimi giorni nel Lazio, in Sicilia, in Campania e in Puglia (dove ad ospitare la serata sarà AlBano Carrisi nella sua splendida tenuta di Cellino San Marco) si stanno ancora concludendo le finali regionali, c’è già chi riscalda l’ugola in attesa della sfida di Fiuggi, come coloro i quali hanno superato la selezione durante le varie tappe e regalato alle location che li ha ospitati grande spettacolo e serate indimenticabili, anche grazie alla partecipazione di ospiti d’eccezione: dalla celebre soprano Katia Ricciarelli all’attore comico Pippo Franco, da Iskra Menarini, corista di Lucio Dalla, al cantautore Mauro Di Maggio, da Gabriele Marconi, comico di Zelig e Colorado Cafe, alla rock band The Crystal Flowers.

Anche quest’anno, infatti, sono oltre 200 tra interpreti, cantautori, rapper, band e appartenenti a categorie speciali come quella del lirico pop gli artisti pronti a contendersi il titolo, arrivato nel 2015 fino in Sardegna grazie alla grinta della 19enne Chiara Pilosu che, con la suggestiva ballata dal tipico sapore franco provenzale “Un Peu de Folie”, ha vinto sulle orme di quei grandi della musica leggera che hanno spiccato il volo proprio partendo dal Cantagiro.

Decisamente serrato il calendario della settimana fiuggina. Si comincia domenica 2 ottobre con le categorie di baby e junior. Lunedì 3, martedì 4 e mercoledì 5 sarà, invece, la volta degli interpreti; mentre giovedì 6 spazio a band e cantautori. La competizione entrerà più nel vivo nel weekend: venerdì 7 con la finale internazionale e sabato 8 con la finalissima. Spazio di nuovo ai giovanissimi, baby e junior, invece, domenica 9 ottobre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400