Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Tir lo sorpassa e lui gli spara. Far west sul raccordo anulare
0

Tir lo sorpassa e lui gli spara. Far west sul raccordo anulare

Roma-Anagni

Viene sorpassato e,per pronta risposta, punta una pistola e spara ad un tir, determinando paura e terrore negli occupanti. L’incredibile vicenda si è verificata ieri mattina lungo il Raccordo Anulare. E subito scatta la caccia all’auto tra Roma e Anagni.

La cronaca

Una mattinata classica lungo una delle arterie più trafficate d’Italia, ma dove in questi giorni ancora si respira un clima agostano sul fronte del traffico. Ciò però non ha impedito quello che accade quasi tutti i giorni, e cioè un litigio per questioni di viabilità.

L’uomo originario di Anagni, dove vive la mamma, a bordo della sua auto viene sorpassato da un mezzo pesante. Una manovra che rischia di determinare un sinistro tra i due veicoli. E così l’anagnino tenta di vendicarsi e raggiunto ad alta velocità il tir abbassa il finestrino, estrae la sua pistola scacciacani, che aveva a bordo e spara alcuni colpi all’indirizzo dell’altro veicolo. Facile immaginare che la scena da far west sul raccordo non sia passata inosservata.

L’uomo, però, dopo la serie di colpi cerca di dileguarsi, ma la targa del suo mezzo viene comunque registrata. Vengono così allertate le forze di polizia che con un proprio equipaggio raggiungono il tir sul Raccordo che nel frattempo si era fermato in un’area sosta. Vengono così ascoltate le testimonianze degli occupanti. Dal numero di targa e dal colore dell’auto, che prontamente erano state rilevate, si arriva così alle generalità dell’uomo e vengono diramate le ricerche. Essendo l’uomo originario di Anagni dove vive la madre, le forze dell’ordine presidiano anche l’uscita del casello dall’A1 e l’abitazione della donna, pensando che si possa dirigere in Ciociaria.

Le indagini sono durate molte ore e nel tardo pomeriggio l’uomo è stato rintracciato dalla polizia in una struttura sanitaria romana, dove si era recato per trovare un familiare. È stato così bloccato e interrogato.

Si sarebbe difeso affermando che avrebbe compiuto il gesto per paura dopo il pericoloso sorpasso subito con il quale ha rischiato di finire fuori strada. Intanto la scacciacani è stata sequestrata e sicuramente per lui scatterà una denuncia. Una storia che ha tenuto impegnate le forze dell’ordine per ore per un gesto assurdo che poteva determinare conseguenze ben più gravi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400