Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Assenze in Comune, urbanistica maglia nera: da gennaio a marzo presenze solo al 61%

Il Comune di Anagni monitora i tassi di assenza del personale

0

Assenze in Comune, urbanistica maglia nera: da gennaio a marzo presenze solo al 61%

Anagni

Nel primo trimestre del 2016 il tasso di presenza nel Comune di Anagni si attesta all’82,17%. Dati alla mano, forniti dal portale trasparenza, il settore dove ci si assenta di più è quello dell’urbanistica e patrimonio con il 38,71%, davanti alla sicurezza urbana, che però si ferma al 18,13% e affari generali con il 13,48%.

Sono tre i settori dove le assenze si attestano al di sotto del 10% si tratta dei lavori pubblici e ambiente con il 6,99%, della cultura con il 7,26% e del contenzioso con il 9,68%.

A marzo le assenze maggiori sono state registrate sempre al servizio urbanistica/patrimonio con una percentuale del 40,40%, segue il contenzioso con il 22,73% e la sicurezza urbana con il 19,72%. Al contrario sfiora il cento per cento delle presenze la cultura con il 97,73%, prima assoluta davanti a lavori pubblici e ambiente con il 95,45% e il servizio finanziario con il 92,73%.

Anche a febbraio è il servizio urbanistica-patrimonio a registrare il maggior numero di assenze con il 37,57%, davanti alla cultura con il 16,67% e alla sicurezza urbana con 15,90%. I più presenti nel mese lavorano al contenzioso con il 95,24% davanti alle attività sociali con il 91,43% e lo sviluppo economico con il 90,48%.

A gennaio il top delle presenze spetta al contenzioso con il 100% davanti alla cultura (97,37%) e ai lavori pubblici/ambiente (94,74%). All’opposto il tasso di assenza all’urbanistica e patrimonio si attesta al 38,01%, mentre la sicurezza urbana è al 18,73% e lo sviluppo economico al 15,79%.

Dando uno sguardo ai dati del 2015, spiccano gli en-plein delle presenze del settore finanziario a gennaio, della segreteria e contenzioso a marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre e novembre e dello sviluppo economico a novembre.

Il mese con più assenze è stato, invece, dicembre con l’8,15%, mentre i settori con più assenze sono risultati essere il personale e affari generali a gennaio (6,52%), ottobre (3,51%),novembre (4,16%) e dicembre (11,32%), la polizia locale a febbraio (4,53%), la pubblica istruzione a marzo (8,64%), aprile (7,43%) e maggio (2,46%), giugno (5,08%), luglio (5,37%), lo sviluppo economico ad agosto (4,67%) e l’ufficio tecnico a settembre (4,99%).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400