Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Bottigliate sui passanti: obbligo di firma per l’arrestato

Foto dal web

0

Bottigliate sui passanti: obbligo di firma per l’arrestato

Acuto

Si è difeso sostenendo che alla festa del vino non ci si poteva non ubriacare. Con molta semplicità, senza giri di parole, si è espresso così, davanti al giudice l’operaio di Anagni, arrestato dopo aver scagliato delle bottiglie contro i passanti durante la festa delle Cantine aperte di Acuto. L’uomo, al controllo dei carabinieri, aveva reagito con violenza.

L’operaio di 24 anni, difeso dall’avvocato Giampiero Velluci, è comparso davanti al giudice monocratico del tribunale di Frosinone Ida Logoluso, che ha convalidato l’arresto e ha imposto l’obbligo di firma tutti i giorni in attesa del processo fissato al 21 ottobre. Al momento nessuno dei partecipanti alla festa ha proposto querela contro l’uomo, al quale vengono contestati i reati di resistenza, violenza, lesioni, minacce e oltraggio a pubblico ufficiale. Uno dei militari dell’Arma si è slogato un polso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400