Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Difesa dell'Ospedale i cittadini e il comitato Coesa protestano  chiedono risposte concrete
0

Si torna in piazza: il Comitato Coesa annuncia un nuovo evento il 2 giugno

Anagni

Un nuovo evento dopo la manifestazione del 14 maggio, il Comitato Coesa (Comitato di Emergenza Sanitaria), annuncia un nuovo evento per il 2 giugno. Non sarà una vera e propria manifestazione, ma di certo si punta a tenere alta la attenzione sul caso ex ospedale. Intanto un primo risultato è stato ottenuto perché oggi il Coesa è stato invitato per la prima volta a partecipare all'incontro con il consigliere delegato alla sanità Fabio Roiati, insieme ad altre associazioni che si occupano di sanità.

Ma andiamo con ordine. L’annuncio dell’evento del 2 giugno. «Possiamo dire di ritenerci soddisfatti di come sia andata la manifestazione del 14 maggio. Gli anagnini hanno avuto il coraggio di farsi sentire sfidando le cattive condizioni meteo, gli inviti a non partecipare da parte di alcuni elementi della politica anagnina. Lo abbiamo detto ad alta voce che rivendichiamo la presenza di un Pronto Soccorso ad Anagni. Siamo arrabbiati? Si. Quali toni moderati dovrebbe usare un padre, che vede il proprio figlio stare 26 ore al pronto soccorso di Frosinone, con una gamba spezzata? Ditecelo perché non lo capiamo più. Ci fanno ridere certi articoli contro i toni poco moderati degli intervenuti, come ci fanno ridere gli articoli che ancora parlano del “Comitato Salviamo l’Ospedale di Anagni”, che avrà avuto anche i suoi meriti in passato, ma oggi non fa proprio nulla, mentre alcuni suoi appartenenti hanno denigrato e boicottato la manifestazione del 14 maggio. Abbiamo capito che ci siamo fatti molti nemici, ma anche che tante persone hanno deciso di continuare la battaglia, ecco perché per il 2 giugno lanceremo un’altra sfida con un altro evento”.

Intanto qualcosa si muove: infatti fanno sapere dal Coesa che «una delegazione è stata invitata per oggi a partecipare all’incontro con il consigliere delegato alla sanità Fabio Roiati, insieme ad altre associazioni che si occupano di sanità. Ci teniamo a far sapere che le nostre rivendicazioni non cambiano di una virgola, solo che stavolta lo diremo anche durante questa riunione. Pronto Soccorso e immediato ricorso al Tar contro le misure Zingaretti da parte dei sindaci del comprensorio. Inoltre ribadiamo che l'evento del 2 giugno in favore del nostro ospedale è confermatissimo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400