Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Colpo di scena durante il consiglioIl bilancio slitta a settembre

Il Comune di Fiuggi

0

Alioska Baccarini affonda la maggioranza

Fiuggi

Viste le ultime vicende il capogruppo di minoranza attacca a testa bassa il sindaco Fabrizio Martini

<Eccoci giunti alla resa dei conti – ha commentato ieri l’avv. Alioska Baccarini capo gruppo di minoranza nel consiglio comunale di Fiuggi - ed ha proseguito - dove purtroppo l’intera comunità fiuggina, giovedì scorso innanzi alla Commissione Territoriale per le Politiche del lavoro è stata umiliata nel peggiore dei modi, quando al cospetto dei componenti della stessa ed ai lavoratori convocati per il tentativo di conciliazione, i consulenti aziendali hanno dovuto di fatto ammettere che nelle casse di Atf non c’è un euro. Questo il capo lavoro politico industriale del sindaco Fabrizio Martini che spalanca le porte a scenari inquietanti a cominciare dalla prossima stagione termale con le Fonti Bonifacio VIII ed Anticolana abbandonate al degrado generale. L’ennesima conferma di quanto andiamo ripetendo da mesi con le casse comunali sfasciate completamente e quelle aziendali se possibile anche peggio. Altro che Corte dei Conti – ha proseguito Baccarini – la città tutta deve rendersi subito conto che ormai Fiuggi viaggia a tappe forzate verso il dissesto economico e finanziario ed il fallimento aziendale, quindi è inutile continuare a farsi illusioni. Un fallimento che Martini rifiuta di certificare nascondendo i fatti con la speranza che tutto questo possa servire a qualcosa. Infatti siamo ancora in attesa della convocazione del Consiglio Comunale che avrebbe dovuto tenersi entro il 30 aprile per l’esame del Conto Consuntivo 2015 e del Bilancio preventivo 2016.  Non abbiamo però avuto notizie al riguardo, sintomo più che evidente delle gravi difficoltà nel mettere insieme gli elementi utili per cercare di giustificare l’ingiustificabile. Pertanto ancora una volta dovrà intervenire il Prefetto con diffida formale nei confronti del Comune. Agli operatori economici, ai lavoratori ed ai semplici cittadini – chiude Aliosha Baccarini - altro non resta che constatare la catastrofe economica e sociale verso la quale ci hanno spinto il sindaco Fabrizio Martini e la sua maggioranza, nessuno escluso neanche quelli che di giorno fanno finta di litigare creandosi un falso alibi e di sera si scambiano i bacetti con il sindaco ancorati alle loro poltrone incuranti del bene della città.  Da parte nostra non abbasseremo la guardia di un millimetro, per il bene delle nostra comunità chiameremo gli autori di questa macelleria sociale a renderne conto in tutte le sedi competenti. Visto che a nulla è servita la nostra totale disponibilità ad affrontare insieme le drammatiche vicende di questi giorni condite da balle alle quali non crede più nessuno a cominciare delle vendite della nostra preziosa oligominerale, con la quale stanno riempiendo i magazzini anziché i mercati. Un film drammatico purtroppo troppe volte visto nel recente passato>.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400