Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Sanità senza risposte L'Idv incalza il sindaco Bassetta

L'ospedale di Anagni

0

Ospedale dimenticato, il 14 maggio la città scende in piazza

Anagni

"Coesa", il comitato in difesa dell'ospedale, non si arrende e organizza una manifestazione!

<La salute dei cittadini di Anagni viene messa costantemente in pericolo dalla totale mancanza di interesse da parte della politica e dell'amministrazione comunale! Abbiamo contestato il dirigente sanitario, mentre l'amministrazione ha dato fiducia alle già scarse promesse per il nostro ospedale, ci hanno detto che quello doveva essere un punto da cui ripartire, abbiamo atteso ed è ora di tirare le somme: le sale per la chirurgia minore non sono mai partite, il laboratorio analisi si è ridotto al semplice prelievo, il centralino e la portineria sono disattivi, presto potrebbe passare ad un funzionamento H12. Il sindaco quando si è accorto che le scarse promesse che erano nel piano aziendale sono state disattese cosa ha fatto? Ha scritto una lettera di protesta...e poi? Tutto tace: prosegue lo smantellamento dell'ospedale, che ormai è una struttura enorme, vuota e con luci e riscaldamenti accesi che paga il contribuente senza poter accedere a dei servizi concreti. Quanto altro tempo dobbiamo aspettare? Questa lotta è di tutti, perchè la salute è di tutti! Per questo "Coesa" organizza, insieme a chiunque voglia contribuire, una grande manifestazione il 14 Maggio per protestare contro una politica inadatta e menefreghista, che ha usato la sanità solo nelle campagne elettorali, ma che quando è arrivato il momento di fare qualcosa di concreto ha voltato lo sguardo altrove. Vogliamo sensibilizzare tutta la cittadinanza a sollevarsi dallo stato di torpore in cui versa e ad aiutarci in questa lotta, perchè insieme possiamo vincere una battaglia che non andrebbe neppure combattuta, essendo la salute un diritto inalienabile sancito dalla nostra costituzione, ma che la politica ci costringe a doverci guadagnare! Esortiamo a tal riguardo tutti i cittadini che dovessero avere dei danni nella struttura ospedaliera per carenze ingiustificate a sporgere denuncia all'attuale responsabile per la sanità che attualmente è il sindaco Fausto Bassetta! Consigliamo anche alla giunta, che non essendo riuscita ad ottenere nulla, almeno voglia rimuovere la scritta "Pronto soccorso" dal nosocomio, perchè chi non conosce bene la situazione potrebbe portare un ferito urgente presso l'ospedale per poi doversi accorgere di aver solo perso tempo prezioso!>

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400