Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 02 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Derby tra Anagni e Sgurgolanagni, alto il rischio del match a porte chiuse
0

Derby tra Anagni e Sgurgolanagni, alto il rischio del match a porte chiuse

Anagni

A grandi passi verso lo svolgimento della partita a porte chiuse. Quasi certo che verrà preso questo duro provvedimento per la partita di domenica tra l’Anagni Calcio e i rivali dello Sgurgolanagni, riguardante il torneo di Prima Categoria.

Il tutto a seguito dei fatti di cronaca avvenuti durante la sfida tra il Casalvieri e l’Anagni, in cui dopo lo scoppio di un enorme petardo, lanciato dai tifosi anagnini, rimasero feriti due giocatori locali del Casalvieri. Su quel fatto le indagini restano aperte da parte dei carabinieri di Casalvieri, e potrebbero esserci sviluppi. Perciò la sfida è stata inserita dall’Osservatorio delle manifestazioni sportive del Ministero dell’Interno in quelle a rischio, ed ora la proposta del Comitato di Analisi sulle Manifestazioni Sportive, è giunta sul tavolo del Prefetto, con la richiesta esplicita di farla giocare a porte chiuse. Ad ore la decisione.
La nota del Città di Anagni
«Domenica 3 aprile - affermano dalla società - si disputerà la partita Città di Anagni – Sgurgolanagni, al Del Bianco. È corretto ricordare che l’incontro di domenica sarà la tredicesima partita casalinga di questa gloriosa stagione per la compagine biancorossa, tredici incontri disputati al Del Bianco, in cui non c’è stato mai alcun episodio di violenza. Si apprende con rammarico di quanto falso allarmismo si stia creando intorno a una partita di campionato di Prima Categoria. Sul vociferare di voler far giocare la partita a porte chiuse è giusto sottolineare e ricordare che la struttura dello stadio comunale anagnino è una delle più sicure. Domenica poi gli spettatori di Città di Anagni e Sgurgolanagni saranno pressappoco anche gli stessi. Se si vuol far riferimento all’episodio accorso nella trasferta di Casalvieri, in cui un petardo gettato al lato della tribuna ha procurato panico, è bene ricordare che non si trattava di una bomba carta e assolutamente non gettato in campo e soprattutto, episodio che non doveva succedere, ma singolo ed isolato. Inoltre sembra esagerato che la questione legata alla partita di domenica prossima, venga trattata dall’Osservatorio Nazionale Manifestazione Sportive del Ministero dell’Interno. Se proprio esiste un infondato timore, in via del tutto precauzionale si potrebbe decidere il divieto di assistere alla gara ai tifosi ospiti. La comunità in questo momento ha bisogno di tranquillità e non di allarmismi esagerati. Questo improvviso interessamento da parte dei media appare alquanto esagerato, in quanto non si è mai parlato dei successi della squadra Città di Anagni che sta disputando un campionato eccellente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400