Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Sulla sanità alatrense versioni contrastanti

L'ospedale San Benedetto ad Alatri

0

Sulla sanità alatrense versioni contrastanti

Alatri

Sulla Sanità alatrense si hanno visioni differenti e si parlano lingue differenti. Accade così che, se da un lato il Comitato “San Benedetto” continua “a non vedere la sostanza” nella politica di tutela e crescita dell’ospedale alatrense, dall’altro un amministratore come Maurizio Maggi (Pd) esulta per l’ampliamento dei posti nel reparto di Pediatria.

Le critiche del comitato sono molto forti: «Troppe promesse e progetti non realizzati per l’ospedale di Alatri, che resta l’unica possibilità di ampliamento per lo “Spaziani” di Frosinone, se quest’ultimo volesse ambire al Dea. Purtroppo, più che una collaborazione tra i due nosocomi, sembra che il “San Benedetto” sia un bancomat da cui prelevare.

Alcuni medici dovrebbero affluire da Frosinone ad Alatri per aumentare gli interventi in Week Surgery e invece le cifre dicono che ci sono 200 interventi in meno rispetto allo scorso anno. Vi sono poi difficoltà a trasmettere le liste di chiamata. I chirurghi di Alatri collaborano anche troppo in una situazione complessa e adesso è previsto un trasferimento da Alatri, dove restano solo in 4, mentre a Frosinone sarebbero più di 12: troppa sperequazione. Le collaborazioni sono lasciate all’iniziativa dei singoli e ciòè assolutamente inaccettabile, se si vogliono mantenere in piedi i reparti. Collaborare non significa disorganizzare».

E, a proposito dei reparti del “San Benedetto”, il comitato evidenzia che andrebbero riconosciuti come «Unità operative autonome e trascritte sull'atto aziendale. Solo così si potranno evitare le solite manovre per assorbire il personale». Infine, un appello: «La politica, il comitato e la cittadinanza dovranno riunirsi nelle sedi istituzionali per le giuste richieste da mettere nero su bianco nell'atto aziendale, senza attendere le prossime manovre per ridurre il personale dell'ospedale alatrense». Fin qui Alfio Palmisani, presidente del comitato. Allo stesso tempo, il consigliere comunale Maggi esprime «Grande soddisfazione per l’ampliamento dei posti letto nel “San Benedetto”. Questo dimostra, se ce ne fosse ancora bisogno, la grande importanza che il nostro nosocomio riveste per tutta l'area Nord della nostra provincia».

Maggi continua affermando che è stato fatto «Un altro piccolo passo verso la normalità», anche se riconosce che c’è ancora tanto da fare per ripristinare «Quelle specializzazioni che nel passato sono state scippate all'ospedale di Alatri». Maggi vede positivo e ringrazia quanti si stanno adoperando per rendere il “San Benedetto” un nosocomio sempre più all'altezza delle esigenze. Il comitato, al contrario, appare un po’ preoccupato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400