Se Papa Francesco “cinguetta” su twitter, si scopre che il 20% dei sacerdoti, compresi i frati e le suore, soprattutto nel sud sono presenti con un account su facebook. Un rapido giro sul più conosciuto social network e si scopre che anche nella nostra città i preti completano la loro missione pastorale navigando. E lo fanno con naturalezza.

(Ampio servizio nell'edizione del 2 settembre)