Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Strada chiusa per frana da mesi
Sale la protesta dei residenti

Alatri

Da dicembre la strada che collega Tecchiena a Ferentino è chiusa per una frana.

E a distanza di sei mesi, nonostante le rassicurazioni di interventi e di immediate sistemazioni da parte dell’Amministrazione provinciale che ha la competenza sull’arteria, riesplode la protesta dei residenti. A farsi portavoce della criticità è il presidente dell’associazione “Liberi e Forti” Giuseppe Anitori che nei giorni scorsi ha scritto una lettera al sindaco di Alatri, di Ferentino, al presidente della Provincia e al Prefetto. «Da diverso tempo stiamo ricevendo lamentele circa la chiusura della strada via San Rocco Terravalle (Ferentino) via Pietralata (Tecchiena di Alatri), chiusura dovuta ad una frana verificatasi l’anno scorso. Domenica una nostra delegazione ha effettuato un sopralluogo ed ha potuto constatare che questa via di collegamento serve diverse migliaia di abitanti, e che si tratta di una strada per la zona di primaria importanza». Una iniziale denuncia che segue quella delle settimane passate.
«Oltre alle difficoltà dei residenti - prosegue il responsabile dell’associazione chiamato in causa dai cittadini - abbiamo potuto verificare che molte sono le attività commerciali ed artigianali che sono su questa strada e anche questo crea delle perdite economiche consistenti. Facciamo anche presente che con poco si potrebbe risolvere, anche con un senso unico alternato. Certamente il ripristino è la cosa buona giusta da fare, ma visto il tempo trascorso si chiede un intervento tempestivo. Pertanto vogliano gli uffici interessati eseguire un provvedimento di urgenza per porre fine ai disagi di questi cittadini residenti».
Una segnalazione che va presa sul serio, anche se immaginare l’avvio dei lavori, dopo gli annunci dei mesi scorsi, ad agosto appare difficile. Quello che si augurano i residenti e titolari di attività, oltre agli abituali fruitori dell’arteria, è che finalmente possano partire i lavori per definire una criticità nata dopo una violenta perturbazione autunnale dell’anno scorso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400