Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Sanità: duro scontro tra il sindaco Magliocca
e il presidente della Regione Zingaretti

L'ospedale San Benedetto di Alatri

0

Sanità: duro scontro tra il sindaco Magliocca
e il presidente della Regione Zingaretti

Alatri

È una città che si è risvegliata incredula, arrabbiata, offesa ma anche decisa a reagire, dopo che il governatore del Lazio Zingaretti ha affermato che «partorire ad Alatri è pericoloso».

 Parole che hanno inevitabilmente alzato un polverone. «Il presidente dovrebbe venire ad Alatri, prima di dire certe cose», questa la prima considerazione del sindaco Morini. «Ci ripetono da tempo che il reparto di Ostetricia non è sicuro, ma come fa a dire questo chi non è mai stato ad Alatri, basandosi solo sui report elaborati da una dg che sappiamo bene quale finalità abbia in merito al nostro ospedale? Il buon Zingaretti riferisce di standard e numeri al di sotto della media consentita per legge, senza considerare il fatto che la Mastrobuono ha in questo anno chiuso più volte il reparto, tolto dottori e portato avanti una campagna denigratoria della struttura, determinando un esodo delle gestanti verso altri ospedali, anche fuori regione. Questo è vero in quanto ad Alatri storicamente la media dei parti si è sempre aggirata intorno ai 700 per anno, con punte di 950». Morini si dice poi sorpreso da dichiarazioni che «sono completamente divergenti rispetto alla lettera che lo stesso Zingaretti mi ha inviato non più di quindici giorni fa: cosa è successo? Perché si è allineato così supinamente ai progetti della Mastrobuono?». Il sindaco prosegue la sua analisi continuando a ringraziare Buschini per tutto il lavoro profuso a favore del “San Benedetto”, ma avverte il centro-sinistra di non metterlo «nella condizione di dover scegliere tra la politica e il mio territorio, perché la scelta sarebbe obbligata a favore della mia gente che rappresento tutta, al di là del credo politico di ciascuno. Non farò come qualche mio predecessore che ha taciuto per anni per non mettersi contro il proprio partito, io sono il sindaco di Alatri e ho un solo padrone: la mia coscienza». Ma altri commenti sulla situazione e sul Pd sono meno teneri. Caponera (“Programma Alatri”): «Credo nel centro-sinistra, ma quello che dice Zingaretti è offensivo verso Alatri e il nostro ospedale». Magliocca (Fi): «Sono parole gratuite e denigranti quelle di Zingaretti. Quello che è pericoloso è lavorare tre giorni di seguito, rischiando di perdere la lucidità: è quel che è successo nel reparto di Ostetricia e che è stato avallato da questa dirigenza sanitaria. Questo doveva denunciare il governatore». Intanto, la presenza dei medici nel reparto di Pediatria è stata ridotta d’orario: sparisce il turno di notte, con obbligo della reperibilità in caso di urgenza.
Sulla questione è intervenuto anche il deputato di Alatri Luca Frusone. «Dopo la sua affermazione sulla pericolosità dell’ospedale di Alatri, Zingaretti ha finalmente calato la maschera - afferma il pentastellato - Tutte le opere di persuasione e tutti i consigli che arrivavano dal territorio non cadevano nel vuoto, come volevano far credere ai cittadini di questa provincia, per colpa del direttore generale Mastrobuono, utilizzata dal Pd come parafulmini, ma cadevano nel vuoto perché il piano di Zingaretti e del Pd è sempre stato quello di impoverire la provincia. Le proposte fatte per cercare di migliorare le condizioni della sanità locale, sono state innumerevoli, una su tutte quella di utilizzare i soldi destinati a pagare le prestazioni straordinarie, per assumere invece nuovi medici, vista la carenza di personale. Beh, la risposta è sempre stata negativa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400