Promossa dall’assessore alla Pubblica Istruzione e alla sanità dottoressa Maria Teresa Evangelisti e dal dirigente ufficio scuola dottor Massimo Cicuzza, questa iniziativa è stata accolta con grande interesse e condiviso dal Dirigente Raffaella Carrubba, dai docenti e dai genitori che hanno acconsentito all’effettuazione degli esami volti all’individuazione di eventuali patologie che possono manifestarsi in età evolutiva. L’azienda Otovision, che si è resa disponibile gratuitamente per l’effettuazione dello screening, sta sottoponendo gli alunni ai test audiometrici e visivi, con la professionalità e la meticolosità che da sempre la contraddistinguono. La dirigente scolastica prof.ssa Carrubba ringrazia vivamente l’amministrazione comunale, nella persona dell’assessore alla pubblica istruzione e sanità  dottoressa Maria Teresa Evangelisti e del sindaco Giuseppe Morini per l’attenzione e la sensibilità rivolte esclusivamente a tutelare la salute delle generazioni più giovani e più in generale al miglioramento della evoluzione e dell’apprendimento dei ragazzi all’interno del percorso scolastico. Oggi i due amministratori si sono recati nella sede della scuola elementare Felice Cataldi di Tecchiena per portare il saluto istituzionale, al personale docente e non docente della scuola, agli operatori sanitari ed ai ragazzi. Terminato lo screening all’Istituto Danti l’iniziativa proseguirà al comprensivo Alatri 2° “ Sacchetti Sassetti”, sempre a titolo gratuito. Successivamente,  terminata la fase preliminare di studio su tutti i ragazzi e raccolte le informazioni si procederà alla rendicontazione ed elaborazione dei dati acquisiti, per individuare  le eventuali misure da adottare, senza dimenticare che il tutto ha solo finalità sociale e finalizzato a migliorare la partecipazione ed il rendimento scolastico dei ragazzi osservati. La finalità di questo screening è di individuare eventuali deficit acustici e visivi soprattutto in soggetti in tenera età che potrebbero incontrare difficoltà nell’apprendimento scolastico. Si sta rivelando uno screening faticoso ed impegnativo per gli addetti ai lavori per l’alto numero di soggetti  esaminati ed è per questo che va un ringraziamento particolare alla generosità dell’azienda Otovision, all’abnegazione del personale impegnato ed in particolare alla titolare Marcella Molella per la passione dimostrata in questo impegno.