Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Il viaggio straordinario della musica di Giuliano Campoli e degli Amasud

Veroli

Dopo un lungo percorso artistico, il già noto musicista verolano, Giuliano Campoli, è arrivato a calcare, insieme ai suoi compagni di viaggio del progetto AmaSud, il Palaercole presso Policoro (MT), in memoria della scomparsa del noto cantautore Mango. Grande successo per gli straordinari artisti saliti sul palco con un impeccabile Giuliano Campoli. Una emozione anche per tutti loro che hanno condiviso il palcoscenico con Mogol, Gatto Panceri, Mario Rosini e tanti altri. AmaSud è un progetto nato nel 2010 da un’idea del verolano Giuliano Campoli, polistrumentista e insegnante, con l’intento di unire i suoni della tradizione a quelli della musica pop, blues, reggae, ska e valorizzare la funzione di strumenti quali zampogna, ciaramella, lira calabrese, chitarra battente, organetto e tamburi a cornice che, seppur impiegati nella musica popolare, sono spesso relegati a ruoli marginali. Giuliano ha collaborato con numerosi musicisti di fama nazionale e internazionale quali Hevia, Ambrogio Sparagna, Eugenio Bennato, Cisco (Modena City Ramblers), Bandabardò, Raffaello Simeoni, Massimo Giuntini, Mbl e tanti altri. Il 22 agosto 2015 è uscito il primo lavoro discografico AmaSud “Viaggio”, presentato con un concerto live in occasione della quarantacinquesima edizione del Gonfalone di Arpino. Il 28 aprile 2011 vincono il premio della canzone popolare italiana “La canzone del sole". Il maestro Mogol motiva la sua scelta con queste parole: "Ho premiato coloro che sono diversi, che fanno la musica che viene dal popolo, la musica della gente, che è stata creata senza pensarci, che viene fuori dal cuore, dall’anima".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400