Hanno tra i nove e i dieci anni, sono gli atleti dell’Acrobatic Sport e sono l’orgoglio ciociaro made-in-Ceccano del Trampolino Elastico, la disciplina della ginnastica che è stata riconosciuta dal C.I.O. nel 1998 e introdotta ai Giochi Olimpici a partire da Sydney 2000. E oggi pomeriggio le piccole star hanno compiuto un salto dalla rete sulla quale si allenano per ore e ore ogni giorno fino alla Sala consiliare del Comune, dove ad attenderle c’era il Sindaco Roberto Caligiore, pronto a celebrare il prestigioso riconoscimento del Comitato Regionale della FederGinnastica per l’associazione ceccanese: sabato alle 16, infatti, sarà inaugurato il Centro Tecnico Federale, l’unico nel Lazio, presso la Palestra dell’Istituto Comprensivo I di via Giacomo Matteotti e ci saranno tutti i vertici della FGI. E il primo cittadino è orgoglioso che «da un anno e mezzo a questa parte una “semplice” amministrazione comunale sia riuscita a invertire la tendenza anche in campo sportivo, ribaltando nuovamente i ruoli e slegandosi da una logica secondo la quale debba essere forzatamente qualche ente più in alto a provvedere alle esigenze dei cittadini e, in questo caso, delle associazioni. E, dopo aver superato alcune difficoltà tecniche e aver soddisfatto le richieste delle altre realtà sportive cittadine (di casa presso il plesso dell’Istituto Comprensivo II), la struttura sportiva della Scuola “Mastrogiacomo” è stata adibita alla pratica di uno sport che richiede spazio ed esclusività, e siamo fieri di essere al fianco di chi ha compiuto tanti sforzi per ottenere tali risultati, ovvero i tecnici, gli atleti, i genitori qui presenti e una persona a cui ho il piacere di cedere la parola e che è un membro attivissimo della comunità ceccanese, il Presidente Antonio Gargaruti».

Quest’ultimo si è detto «felice di quest’ultima fase, che ci ha visto tornare nuovamente a Ceccano dopo il crollo del Palazzetto», ha parlato di «sport non solo come conseguimento di risultati agonistici, ma come attività sociale, a maggior ragione all’interno di una scuola, dove possiamo coinvolgere altri bambini, fortunati e meno fortunati» e, infatti, l’Acrobatic Sport e le altre società (Volley Ceccano, BM Basket Group e Arcieri del Tolerus) alle quali è stata concessa l’altra palestra comunale si sono impegnate ad ammettere gratuitamente i ragazzi appartenenti a nuclei familiari con difficoltà finanziarie o a rischio di emarginazione, giovani che hanno il diritto di coltivare un sogno come tutti, divertirsi e, magari, riuscire anche a eccellere nello sport che praticano.

E, a proposito di eccellenze, l’Acrobatic Sport può già vantare un Palmares di tutto rispetto e che è fatto di traguardi che le hanno permesso di ottenere l’abilitazione a livello regionale: la plurimedagliata Alessia Serufilli ha già spiccato il volo alla volta dell’Accademia Nazionale di Fano e per lei si parla già di Mondiali; Rachele Compagnone, Asia Corbo e Riccardo Margiotti sono campioni italiani, Arianna Marcoccia ha ottenuto la medaglia di bronzo per due anni consecutivi, e oltre al trampolino elastico, c’è chi già è una certezza nell’innovativo “Acrobatic Tramp”, ovvero Veronica Iannarilli (medaglia d’oro) e Giorgia Testa (argento).

Successi garantiti dai fondamentali corsi di avviamento dell’insegnante Loredana Masi, «senza i quali (ride, ndr) sarebbe difficile avere tutto il resto» e dall’ottima preparazione dell’istruttrice e giudice internazionale Tiziana Cerroni, la quale sottolinea che «per ottenere un patrimonio tecnico che altri non hanno, siamo partiti pian piano» in tempi non sospetti e «ci siamo avvalsi di studi ed esperienze all’estero. E, nonostante ci siano scuole più blasonate e attrezzate di noi, siamo orgogliosi di poter dire che il Polo di Ceccano sarà un riferimento per tutti gli atleti laziali che praticano il Trampolino Elastico». E non possono che esserlo le famiglie degli astri nascenti, i cui sacrifici sono alla base di tutto, nonché i concittadini e l’intera Ciociaria. Complimenti, Acrobatic Sport.