Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Sono stati nominati gli assessori: la formazione? Una squadra a cinque punte

Sora

Fausto Baratta, Natalino Coletta, Sandro Gemmiti, Stefano Lucarelli, Veronica Di Ruscio. Dopo due ore di confronto con le delegazioni delle sette liste che lo hanno sostenuto nella candidatura a sindaco di Sora, (unite alle tre di Augusto Vinciguerra che lo ha appoggiato nel turno di ballottaggio), Roberto De Donatis ha varato la sua giunta. Un mix di volti noti e giovani professionisti chiamati ad affiancarlo nell’amministrazione della città per il quinquennio 2016/2021.

A Baratta, collega con cui ha condiviso molte battaglie dai banchi dell’opposizione, il primo cittadino affiderà anche il ruolo di vicesindaco. Non è stato ancora sciolto, invece, il nodo sulla presidenza del consiglio comunale che, con molta probabilità, sarà appannaggio della coalizione di Forza Civica: circola insistentemente il nome di Antonio Lecce. Resta fuori dall’esecutivo, invece, la rappresentanza di Alleanza per Sora, «un passo indietro con grande senso di responsabilità» l’ha definito il sindaco. Accanto a Baratta in giunta siederà anche l’ex capogruppo di maggioranza del Pd nel governo Casinelli, Natalino Coletta, espressione della lista Patto Democratico, storico gruppo a sostegno di De Donatis. Con una poltrona per il noto maestro di musica, Sandro Luciano Gemmiti, il neo sindaco ha premiato anche la compagine di Vinciguerra.

Due giovani e alla loro prima esperienza amministrativa ma professionalmente validi e preparati, completano la squadra di governo: sono Stefano Lucarelli, impiegato di banca e candidato della lista Sora che verrà, e Veronica Di Ruscio, agente immobiliare ed esponente di Forza Civica. Una scelta, quella del primo cittadino, che ha come immediato effetto quello di aprire l’aula del Consiglio ad altre quattro donne che entreranno nella maggioranza, affiancando la plurivotata Serena Petricca (Impronta cittadina): l’ex assessore al commercio nell’amministrazione Casinelli, Maria Gabriella Paolacci (Patto democratico); l’avvocato Simona Castagna (Impronta cittadina) e la commercialista Floriana De Donatis (Sora che verrà).

Per le deleghe, il sindaco ha fatto sapere che saranno assegnate nel corso del primo consiglio comunale, la cui data di convocazione si conoscerà tra martedì e mercoledì. Sulla base delle competenze e delle “affinità” dei cinque assessori con particolari settori amministrativi, è possibile ipotizzare, ad esempio, la delega alla cultura per Gemmiti; quella a bilancio e attività sportive a Lucarelli; l’urbanistica alla Di Ruscio.Nebulosa su cosa De Donatis deciderà di affidare a Baratta e Coletta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400