Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Padre e figlio sorpresi a coltivare erba nel loro giardino

Valmontone

Sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro, padre e figlio sorpresi a coltivare canapa indiana. Si tratta di due italiani, il padre di 56 anni e il figlio di 24 anni, che abitano insieme  in un’abitazione isolata, tra Valmontone e Artena, che sono stati trovati in possesso di 4 piante di canapa indiana, alte quasi due metri, all’interno del loro giardino.

Già da alcuni giorni i Carabinieri di Valmontone e di Labico avevano localizzato una “piazza” di spaccio nel comune di Valmontone, e grazie ad alcuni controlli svolti dagli investigatori dell’Arma, hanno individuato alcuni giovani sospetti, in particolare modo l'attenzione era concentrata sul 24enne di Artena. Partendo da lui, tramite un lavoro di intelligence,  hanno individuato dove abitava e qui, una volta giunti sul posto, proprio nel giardino retrostante l' abitazione, i militari hanno scoperto una vera e propria piantagione di canapa indiana:  cinque piante alte più di due metri in piena infiorescenza, ben occultate tra numerose piante di pomodoro. 

Al momento dell’irruzione dei Carabinieri all’interno della casa, il 56enne veniva subito fermato, mentre il giovane tentava la fuga arrampicandosi sul tetto dell’abitazione, ma è stato subito veniva bloccato e ammanettato. Dall’analisi delle piante sequestrate è emerso che, una volta trattate, si sarebbero potute ricavare circa 5 mila dosi di stupefacente che immesse nell’illecito mercato locale avrebbero fruttato 30 mila euro.

L’arresto dei due “coltivatori” è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria di Velletri, e durante l’udienza il padre è stato condannato a una pena di un anno e 10 mesi di reclusione e alla multa di 800 euro, mentre il figlio rinviato a giudizio. Entrambi sono stati sottoposti all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400