Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Un camper come "centrale" per lo spaccio: arrestati due marocchini e un frusinate

Frosinone

Utilizzavano un camper come “centrale” per lo spaccio: arrestate tre persone trovate con 1 chilo di droga e una somma di 2.800 euro, derivante dall'attività illecita. E' accaduto nel pomeriggio di ieri, quando una volante dei Carabinieri, impegnata nei servizi di controllo del territorio di Frosinone, ha notato un vecchio camper ed una moto parcheggiati in un campo. Ad attrarre ancor di più l’attenzione degli agenti è stato l’arrivo di un uomo che entrava nel caravan con fare circospetto.

Con l’aiuto di altri equipaggi delle Volanti e della Squadra Mobile, le forze dell’ordine hanno sorpreso due uomini ed una donna impegnati nel confezionamento di varie dosi di droga. Su di un tavolo hanno rinvenuto tutto l’occorrente per lavorare e confezionare le diverse sostanze stupefacenti, custodite in panetti, ovuli e contenitori da cucina, per un totale di 130 grammi di cocaina, 430 grammi di  hashish e 440 grammi di marijuana, come accertato dal Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica.

Sempre in un barattolo da cucina sono stati ritrovati 2.800 euro in pezzi di vario taglio, derivanti dall’attività di spaccio. Ad essere colti in flagrante, due fratelli di origine marocchina,  un 20enne ed una 24enne, ed il fidanzato della ragazza, un italiano residente a Frosinone, di 31 anni.

Dalle verifiche sulla moto trovata vicino all’autocaravan è emerso che il legittimo proprietario ne aveva denunciato il furto ad Aprilia circa 2 anni fa. I tre giovani, due dei quali con precedenti, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e ricettazione, mentre la droga è stata sottoposta a sequestro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400