Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Furia e fuoco devastano il centro: indagini per risalire ai vandali

Alatri

Notte da incubo nel centro storico alatrense, preso letteralmente d’assalto dalla furia scatenata dei vandali che hanno colpito in più punti senza rispetto e ritegno, distruggendo, imbrattando, appiccando il fuoco. Amaro il risveglio domenicale dei residenti della parte antica di Alatri, che hanno riscoperto fragili e indifesi i loro quartieri, mentre sono in corso le indagini per risalire agli autori dei deprecabili gesti.

La cronaca

I fatti si sono svolti tra l’una e le quattro di ieri mattina. “Cuore” dell’atto vandalico la centralissima piazza Santa Maria Maggiore: prima gli schiamazzi e le urla, poi i teppisti hanno dato fuoco a 40 balle di fieno depositate per il Palio delle Quattro Porte svoltosi poi ieri pomeriggio; hanno imbrattato con scritte offensive la storica Fontana Pia; hanno distrutto il portone di una casa privata. Nel quartiere di Bitta, invece, divelta la fontanella. Sono prontamente intervenuti i carabinieri, allertati dopo i primi episodi, e i vigili del fuoco, che hanno spento le fiamme prima che potessero propagarsi ulteriormente e danneggiare altri arredi.

Le reazioni

La città si è svegliata domenica mattina attonita, stupita e amareggiata. Tutti hanno condannato gli atti vandalici e in molti hanno aggiunto altre osservazioni, rilevando soprattutto la fragilità di tante zone del centro, dove si susseguono quasi quotidianamente episodi di maleducazione e di totale assenza di rispetto verso le persone e le cose. Come dire: i fatti accaduti, pur avendo generato forti reazioni, non sorprendono e sono quasi la “naturale” conseguenza di atteggiamenti diffusi. Invocati maggiori controlli e espresso l’auspicio che i responsabili vengano individuati e paghino per quanto hanno commesso.

Le indagini

I Carabinieri di Alatri stanno lavorando per raccogliere elementi utili e dare un volto e un nome agli autori dei gesti teppistici. In giro per la città, c’è chi parla di piccole bande di giovanissimi, mentre altri sostengono di aver notato ragazzi più grandi aggirarsi per le strade del centro, ma sono tutti dati frammentari, senza certezze per ora. Si spera anche nell'ausilio delle telecamere per la videosorveglianza, ma pare che i dispositivi non funzionino già da tempo. È vero? Se così fosse, ci saranno polemiche in aggiunta alle “ferite” che già hanno danneggiato il centro storico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400