Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Fiamme su Montelungo: l'incendio divora ancora la montagna. Caccia al piromane

Alatri

Un fuoco enorme appiccato da un piromane, su cui indagano i carabinieri, martedì sera ha determinato uno degli incendi più devastanti per la città di Alatri. Ancora una volta preso di mira Monte Lungo, collina storica, anche perchè sede di un sito di ripetitori, che già in passato ha avuto gravi danni per furiosi incendi. E tra questi quello di trenta anni fa, quando durante una notte di ferragosto si avviò uno spaventoso rogo. Che ancora molti ricordano. Ed oggi a distanza di poche ore dal ferragosto appena passato, le fiamme sono state appiccate di nuovo in almeno due punti. Ma il posto lungo la provinciale che collega Alatri a Fumone, poco dopo l’incrocio e l’innesto per l’area delle Fraschette e vicino a Monte San Marino, è stato quello da cui si sono determinati i danni maggiori.


La cronaca

Il piromane ha colpito dopo le 20 di martedì, approfittando della prima oscurità e di un luogo da dove è difficile essere visti. Il punto preciso il rettilineo della provinciale che collega Alatri alla zona nord. Complice il vento della serata e la lunga siccità del periodo, le fiamme si sono propagate velocemente nell’enorme pineta coinvolgendo nell’intera nottata i due costoni della collina arrivando fino alla vetta, e danneggiando l’area dei ripetitori. Subito è scattata l’operazione del pronto intervento: in campo Vigili del fuoco, Corpo forestale, protezioni civili, che lavorando duramente e a proprio rischio, nella nottata hanno cercato di fermare le fiamme. Ma è stato impossibile. Da ieri mattina così si è reso necessario richiedere l’intervento di elicotteri e Canadair, che dal cielo hanno supportato l’azione sul terreno di decine di operatori. Circa un centinaio di lanci dei mezzi volanti per spegnere il fuoco. Quando attorno all’ora di pranzo sembrava tutto finito, nel primo pomeriggio il fuoco ha ripreso a bruciare la pineta. E di nuovo in campo i volontari e elicotteri e canadair. In fumo oltre cento ettari di bosco e pineta, danni per l’ambiente incalcolabili. Per mano di un piromane Monte Lungo è stato devastato. Ora si spera nelle indagini.

La situazione stamattina

Intanto, il fuoco non dà tregua e anche stamattina l'incendio ha ripreso vigore tanto da richiedere di nuovo l'intervento massiccio dei canadair. Decine gli uomini al lavoro che stanno cercando di domare una volta per tutte le fiamme. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400