Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

L'ultimo commosso saluto a Francesco Gallina

Ceprano

Oggi pomeriggio la cerimonia funebre di Francesco Gallina, il cinquantaquattrenne deceduto mercoledì scorso a seguito delle gravi conseguenze riportate a causa della caduta da una scala, da un altezza di circa due metri, mentre eseguiva lavori ad un capannone vicino casa.

Gremita la chiesa di San Rocco dove alle 17 sono stare celebrate le esequie dell’uomo, conosciuto a Ceprano ed apprezzato proprio per le sue doti umane e caratteriali.

Straziati dal dolore la moglie ed i suoi tre figli che tante volte avevano visto l’uomo salire su scale, trabattelli, balconi e tetti per lavori di manutenzione e muratura e mai avrebbero pensato ad una simile tragedia.

Gremita la chiesa di San Rocco di parenti, amici, semplici conoscenti e poi i rappresentanti dell’Esercito, della Guardia di Finanza e dei Carabinieri tutti intervenuti per rendere l’estremo saluto a Francesco.

Inevitabilmente tragici incidenti come quello in cui è rimasto vittima il cinquantaquattrenne cepranese colpiscono un’intera comunità, giungono inaspettati a sconvolgere le famiglie e creano un vuoto.

Francesco era un gran lavoratore, un uomo generoso, disponibile, conosciuto per le sue abilità nel settore edile, legato alla famiglia, tranquillo, a volte scherzoso, una persona che viveva nel suo mondo fatto di affetti ed impegni lavorativi, purtroppo venuto tragicamente a mancare in un assurdo incidente domestico: una brutta caduta da una scala utilizzata centinaia di volte, il volo in eliambulanza verso l’ospedale romano, il tentativo di salvarlo con un’operazione d’urgenza, ma purtroppo vano. Francesco non ce l’ha fatta. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400