Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Alessia Macari irrompe nello star system: in Calabria i primi ciak del suo film

Nazionale

Alessia Macari, la 22enne di Casalvieri, sbarca anche nel mondo del cinema. Nota al grande pubblico come "La Ciociara" di "Avanti un altro", il programma di Paolo Bonolis, la bella showgirl nei giorni scorsi ha iniziato a girare a Catanzaro le scene de "La dea beffata", film-commedia diretto dal regista Rocco Galluzzi, con l'aiuto Angela Arena e la supervisione di Giuseppe Esposito (cameramen fotografi Giuseppe Torcaso e Damiano Cerra). 

Tutti nomi che rappresentano una vera garanzia sul valore del film. Infatti - come evidenziano i media specializzati nello spettacolo - il giovane e brillante regista Galluzzi ha già sfornato dei capolavori come "La vera storia di mamma Lucia", e "Ignoti gli autori del delitto".
Esposito come sceneggiatore e produttore di film va ricordato nei magistrali film:"Il silenzio di Lorenzo ", "La vera storia di mamma Lucia", "Volevo solo vivere", "Treno 8017 l'ultima fermata", " Battipaglia 1969".

"La dea beffata" è una produzione di FCS Manegement del grande Raffaele La Rocca alias Papele, campano doc.
Raffaele sta facendo parlare sempre più di sé, è sempre più popolare perché oltre ad essere un eccellente attore, è manager di attori di chiara fama.

La scheda del film

Tra gli altri spicca lo straordinario e affascinate attore catanzarese Fabio Rondinelli, con al suo attivo la partecipazione a fiction come "Un medico in famiglia", "L'onore e il rispetto 4" e il suo ultimo film da protagonista "La vera storia di mamma Lucia".
Inoltre, troviamo attori amatissimi del programma di Bonolis "Avanti un altro" come "la ciociara" Alessia Macari e l'alieno Leonardo Tricarico.
E non mancano attori di Gomorra del calibro di Carmine Monaco, Giovanni Buselli, Ciro Petrone e Raffaele La Rocca.

Dopo la Calabria le riprese del film si sposteranno in Puglia e in Campania.

La trama

Il film tratta in modo leggero e divertente una delle moderne piaghe: la dipendenza patologica dal gioco d'azzardo e sarà in distribuzione nelle sale cinematografiche presumibilmente in autunno. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400