Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Ladro scoperto tenta la fuga e precipita dal balcone

Cassino

Ladro precipita dal balcone mentre tenta la fuga. Sviene, viene portato in ospedale. E finisce in manette per tentata rapina. In molti, quando hanno visto quel ragazzo a terra, con la testa piena di sangue, immobile e senza maglia, hanno creduto che fosse morto. Magari vittima di qualche balordo che lo aveva tramortito per rubargli il portafoglio. Qualcuno ha persino alzato lo sguardo verso l’appartamento della palazzina di via Po, a pochi passi dall’Inps, sospettosi nei confronti degli inquilini del primo piano. Ed è stato il caos, tra curiosi e soccorritori che cercavano in ogni modo di rianimarlo. Una corsa verso l’ospedale. Poi, messa al sicuro la vita di quel giovane straniero ferito, si è cercato di fare chiarezza.

Il tentato furto degenera

Era entrato nell’appartamento in via Po con uno zainetto nero sulle spalle: dentro guanti neri e cacciavite. Sembrerebbe addirittura arrampicandosi come un acrobata sull’albero adiacente al balcone dell’appartamento da ripulire. Poi una volta dentro, ha provato a guardarsi intorno per scegliere cosa portare via. Erano da poco passate le 12 e forse riteneva che i proprietari fossero fuori. E invece gli inquilini, due coniugi cinesi, erano entrambi all’interno della casa. È stato l’uomo a notarlo. Ne sarebbe nata una furente lite. Forse per bloccarlo, la vittima del furto lo avrebbe strattonato strappandogli la maglietta. All’intruso non sarebbe rimasto altro tempo: prima di finire in manette doveva agire. Ha provato a lanciarsi dal balcone, aggrappandosi all’albero.

Ma qualcosa è andato storto. È caduto a terra da un’altezza di circa 5 metri. «Ho sentito solo un rumore sordo. Poi ho visto il corpo dell’uomo a terra - ha raccontato un sorvegliante - Pareva fosse morto». Il via vai delle ambulanze, l’arrivo dei carabinieri di Cassino, della Scientifica e della polizia. Mentre il 118 provava a salvargli la vita. Dopo tutte le cure del caso, il pericolo è rientrato. L’uomo, un cittadino colombiano di 37 anni, è stato arrestato dai militari dell’Aliquota Radiomobile operativa dell’Arma per tentata rapina. Forte lo choc dei cittadini che si sono radunati subito attorno al ferito, increduli di quanto fosse accaduto. Indagini ancora aperte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400