Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Molestie sessuali su otto seminaristi: l'indagine su mons. Antonazzo c'è e va avanti

Cassino-Sora

L'indagine giudiziaria c'è. Esiste quindi un'inchiesta sulle presunte molestie sessuali compiute dal vescovo della Diocesi di Sora-Cassino-Pontecorvo-Aquino Gerardo Antonazzo ai danni di otto seminaristi. Un'indagine che, secondo quanto trapelato nel pomeriggio, sarebbe scaturita dalla denuncia di un giovane seminarista. L'inchiesta sarebbe partita nello scorso mese di dicembre quando alla Procura della Repubblica di Cassino è arrivata una lettera firmata da un giovane seminarista che raccontava delle presunte molestie che lui e altri 7 ragazzi, tutti maggiorenni, avrebbero subito da parte del vescovo. Del procedimento è titolare il procuratore capo Luciano d'Emmanuele. 

Sempre nel pomeriggio si era diffusa anche la notizia secondo la quale il Vescovo aveva già ricevuto una comunicazione di conclusione indagini, nell'ambito delle quali sarebbe, come detto, indagato per le presunte molestie sessuali sugli otto seminaristi. Il progressivo diffondersi della notizia ha generato, come prevedibile, forti reazioni nella comunità della diocesi, fra i fedeli ma anche fra i semplici cittadini, tutti sgomenti, sconcertati, disorientati per l'accaduto. Monsignor Gerardo Antonazzo doveva essere il vescovo della rinascita, dell'unità, del riscatto morale del territorio e dell'Abbazia di Montecassino in specie dopo i torbidi fatti che pochi mesi fa hanno avuto come protagonista l'ex Abate Dom Pietro Vittorelli. E invece, proprio Don Antonazzo si è ritrovato al centro di una nuova bufera giudiziaria e mediatica, con il caso immediatamente rimbalzato a livello nazionale. 

Poco fa sulla vicenda è intervenuta direttamente la Procura di Cassino con una nota nella quale afferma testualmente di reputare "doveroso e necessario comunicare che non è stato emesso alcun avviso di chiusura indagini". Il documento, firmato dal Procuratore Capo di Cassino Luciano D'Emmanuele, nell'affermare che le indagini non sono concluse ammette di fatto, neppure troppo velatamente, che le stesse ci sono, che l'inchiesta sulle presunte molestie sessuali c'è. Che, insomma, monsignor Gerardo Antonazzo è al centro di questa ennesima, delicata e torbida storia a sfondo sessuale. 

Un coinvolgimento che invece la Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo nega, e non potrebbe essere altrimenti. "Secondo notizie oggi diffuse da alcuni organi di informazione - è scritto nel documento - monsignor Gerardo Antonazzo sarebbe indagato per presunte molestie sessuali nei confronti di alcune persone maggiorenni. Il Vescovo, sorpreso e sconcertato nell'apprendere tali insinuazioni, afferma: "Sento il dovere di dichiarare la totale infondatezza delle accuse che mi vengono attribuite. Posso inoltre assicurare che ad oggi non ho ricevuto alcuna comunicazione da parte delle autorità competenti circa l'esistenza di un'indagine a mio carico".

Vedremo nei prossimi giorni l'evolversi di quest'altra spinosa vicenda che sta investendo la Diocesi di Sora-Cassino e l'Abbazia di Montecassino, sulla quale si addensano di nuove nubi nere e tetre. 

Foto: Alberto Ceccon

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400