Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Il vescovo Spreafico ha inaugurato la “Casa dell'amicizia”

Ceccano

Ieri pomeriggio il taglio del nastro che ha inaugurato la “Casa dell’amicizia”: una struttura gestita dalla cooperativa Diaconia interamente dedicata alla disabilità e all’inserimento sociale di chi deve convivere con questa condizione. La “Casa dell’amicizia” offre infatti ai suoi ospiti un progetto di residenzialità assistita per un piccolo gruppo di  otto adulti disabili, percorsi riabilitativi personalizzati attraverso il lavoro e l’attività laboratoriale, percorsi innovativi di promozione culturale e delle nuove tecnologie volte ad eliminare le barriere tra la persona disabile e il contesto socio-ambientale. Nella villetta a due piani, immersa nel verde, al civico 63 di via Badia, completamente ristrutturata dalla ditta Pennacchia con scala esterna e un ascensore, si percepisce subito un ambiente familiare con un arredo sobrio. Il primo piano della casa è adibito al centro diurno e alla parte condivisa, alle attività ricreative e di laboratorio, mentre al secondo piano ci sono le camere da letto. All’inaugurazione hanno preso parte il vescovo Ambrogio Spreafico, il presidente e il direttore di Diaconia rispettivamente Marco Arduini e Loreto D’Emilio, il direttore della Caritas diocesana di Frosinone Marco Toti, i prefetti Emilia Zarrilli e Mario Morcone, il sottosegretario Luigi Bobba, il presidente della Banca Popolare del Cassinate Donato Formisano e il sindaco di Ceccano Roberto Caligiore. Presenti anche i parroci don Paolo Della Peruta e don Antonio Mannara oltre a Carabinieri e Polizia municipale. "Abbiamo scelto questo luogo perché si trova in mezzo tra il centro e la periferia - ha spiegato il vescovo - Un luogo dove si può costruire qualcosa insieme e progettare un futuro per le persone che hanno difficoltà". "Un traguardo - gli ha fatto eco il sindaco - che dà forza e slancio alla nostra comunità".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400