Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Incidente Stradone Asi: Marco Palma resta in coma, condizioni disperate

Patrica

Versa ancora in condizioni disperate, in un lettino del Policlinico “Agostino Gemelli” di Roma, Marco Palma, il 55enne di Patrica che la mattina del 29 febbraio è rimasto vittima di un drammatico incidente stradale nell’incrocio semaforico dello Stradone Asi a Frosinone.

L’uomo, subito trasferito in eliambulanza a Roma per la gravità delle ferite riportate, è stato ricoverato al “Gemelli” in prognosi riservata e da più di cinque giorni è in coma farmacologico. La sua vita, appesa ad un filo, dipende dai macchinari cui è stato attaccato subito dopo l’arrivo nel nosocomio capitolino. Apparecchiature che diverse volte, in questi giorni, i medici sono stati sul punto di spegnere, ma ogni volta desistendo da tale proposito grazie alla forte fibra del 55enne, i cui segnali vitali sono sempre stati tali da scongiurare tale ipotesi.

Il suo quadro clinico, comunque, come confermatoci ancora poco fa sulla base delle informazioni ricevute, resta di estrema gravità. Accanto all’uomo ci sono notte e giorno i suoi familiari, parenti e amici che non smettono di pregare per lui.  

L’incidente, come si ricorderà, si è verificato nella prima mattina di lunedì 29 febbraio. Uno schianto terribile, in un incrocio, quello detto della “Tomacella”, già scenario di numerosi incidenti. L’uomo era alla guida del furgone di una pasticceria di Frosinone per la quale lavora come addetto alle consegne. All’improvviso, per cause ancora da accertare con precisione, si è scontrato con una Volkswagen Polo condotta da un 35enne di Ceccano. Un impatto violentissimo, con i due mezzi ridotti ad un ammasso di lamiere.

Sul posto si portarono subito gli operatori del 118, i vigili del fuoco (che dovettero faticare non poco per estrarre i feriti dalle lamiere contorte) e gli agenti della polizia stradale. Nel piazzale di un’attività commerciale  vicina al luogo del sinistro atterrarono due eliambulanze con cui i feriti sono stati trasferiti in due ospedali romani, al “Gemelli” il 55enne di Patrica e all’”Umberto I” il 35enne di Ceccano. Subito gravissime sono apparse le condizioni di Marco Palma, molto conosciuto sia per il lavoro che svolge sia per essere un attivissimo volontario della Croce Rossa. Serie anche le condizioni del 35enne di Ceccano, che però non è mai stato in pericolo di vita e che giorno dopo giorno sta fortunatamente migliorando.

Ora le attenzioni sono tutte concentrate su Marco Palma, nella speranza che da Roma arrivino presto notizie confortanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400