Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Rapina allo "Spamar". Il titolare: mi hanno puntato la pistola in faccia

Frosinone

Le parole del titolare descrivono scene di un vero e proprio film criminale: solo per un soffio una rapina a mano armata non si è trasformata in una vera tragedia. A raccontare quanto accaduto ieri pomeriggio attorno alle 18.30 è lo stesso proprietario dell’attività Spamar, di 43 anni, che, in vista del fine settimana, stava chiudendo l’ingrosso di generi alimentari e bevande situato in via Marco Tullio Cicerone a Frosinone, a fianco al discount Eurospin e rapinato da due banditi armati di pistole. 

Il racconto del titolare dello "Spamar"

Ricorda l’accaduto con estrema lucidità, forse ancora non consapevole di quanto gli è capitato. «Mi trovavo all’interno del mio ingrosso di alimentari, erano circa le 18.30 e non c’era nessuno. Ormai la giornata stava per concludersi. Ad un certo punto ho visto entrare dal mio ufficio due persone con il casco, non ho fatto in tempo a realizzare che mi hanno puntato la pistola in faccia e minacciandomi di morte mi hanno chiesto l’incasso. Ho indicato dove erano i soldi e li ho lasciati fare. Mentre erano intenti a prelevare l’incasso, circa diecimila euro, sono uscito fuori e mi sono diretto verso il cancello decidendo di chiuderlo tentanto così di sbarrare la fuga dei due. Poi mi sono nascosto. Intanto, i due, a bordo dello scooter con cui erano arrivati, si sono diretti verso il cancello, ma lo hanno trovato chiuso. Allora hanno abbandonato il mezzo a terra ed hanno iniziato a sparare colpi di pistola. Forse si sentivano braccati. Hanno così scavalcato l’inferriata e, una volta lungo la strada, so che hanno minacciato una ragazza e le hanno rubato l’auto per dileguarsi. Una storia assurda: non ci sono parole per quanto accaduto».


Una serata difficile da dimenticare che fa salire di nuovo la tensione sul fronte rapine e a mano armata!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400