Grande partecipazione, questa mattina, al convegno organizzato nella sala teatro dell'Asl di Frosinone, in occasione della giornata mondiale per la lotta contro l'Aids. Un progetto di informazione e prevenzione denominato "Fito", nato dalla collaborazione tra l'associazione Grafite e il reparto malattie infettive dell'ospedale "Fabrizio Spaziani" del capoluogo. Astinenza, fedeltà e prevenzione con l'utilizzo dei profilattici, queste le parole chiavi su cui si sono indirizzati gli interventi degli illustri ospiti. Numerosi studenti di diversi istituti scolastici e universitari hanno ascoltato con attenzione le relazioni dei dottori e infermieri. Tra le persone che hanno portato il loro contributo anche due giocatori del Frosinone calcio, il portiere Nicola Leali e l'attaccante Samuele Longo, i quali con la loro presenza hanno voluto rimarcare l'importanza della prevenzione per dare un calcio all'Hiv. 

(Servizio nell'edizione di domani 2 dicembre)