Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Stazione ferroviaria, terra di vandali. Bernardini, Berretta, Valeri e Maddalena chiedono interventi

Ferentino

Stazione ferroviaria terra di vandali. I consiglieri comunali di Ferentino, Maurizio Berretta, Gianni Bernardini, Marco Maddalena e Marco Valeri, questa mattina hanno presentato un ordine del giorno, da inserire al primo consiglio comunale utile, riguardante l’attuazione di misure e azioni tese alla messa in sicurezza e riqualificazione della Stazione Ferroviaria di Ferentino e delle aree limitrofe.

"La Stazione Ferroviaria di Ferentino versa in un grave stato di abbandono, sia dal punto di vista urbano che soprattutto in termini di sicurezza degli utenti, ogni giorno in modo quasi sistematico vi sono atti vandalici ed episodi di inciviltà che riguardano sia gli immobili e soprattutto le auto dei pendolari, ed in qualche caso, ancor più grave anche reati nei confronti della persona, è realtà che tutta l’area “privata” e “pubblica” risulta sprovvista di un sistema di sicurezza ne con mezzi elettronici e tantomeno con personale idoneo. L’Amministrazione comunale di Ferentino, dopo 3 anni non ha messo in atto una sola proposta concreta e realizzabile per rendere la Stazione Ferroviaria e le aree circostanti fruibili, decorose e soprattutto sicure dal punto di vista della sicurezza personale per tutti gli utenti. E’ consolidato che la proprietaria RFI – Rete Ferroviaria Italiana,  non interviene nella manutenzione ordinaria e tantomeno straordinaria della Stazione Ferroviaria stessa e che ad oggi il sindaco non e’ mai intervenuto, attuando i poteri sindacali attribuitogli dalla legge, per “obbligare” la  proprieta’ ad intervenire per mettere fine a questo stato di abbandono.

Rilevato il rapporto di sottodimensionamento tra le forze dell’ordine e la popolazione/gli obiettivi sensibili/la vastita’ territoriale di fatto va sollecitato un potenziamento dell’organico delle stesse. Diverse sono le misure e le iniziative che i comuni possono adottare sul proprio territorio, nella fattispecie, in attesa di ottenere un eventuale comodato d’uso, in urgenza possono individuare nelle vicinanze parcheggi su aree di proprieta’ pubblica dotandoli di sorveglianza h24, con personale in loco, attraverso cooperative di lavoro oppure con i voucher lavoro (D.legs 81/2015 “Le prestazioni di lavoro accessorio possono essere retribuite con i cosi’ detti Voucher Lavoro, per un totale massimo di 7.000 euro l’anno), altresì installare telecamere in area di competenza in prossimita’ degli accessi alla Stazione Ferroviaria, avendo già il nostro Comune la Centrale di Videosorveglianza installata presso il Comando dei vigili urbani. Nell’immediato, il Comune potrebbe intervenire per richiedere almeno un locale in comodato/affitto da adibire ad una eventuale sede del personale per le unita’ di sorveglianza H24".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400