Una strada che spesso balza agli onori ella cronaca per fatti e incidenti simili. Una dei tre feriti, una 25enne, è stata trasportata a Roma con l’eliambulanza all’Umberto Primo. Si tratta della figlia della 50enne che guidava la Nissan Micra che si è scontrata violentemente con una Y 10, condotta da un ragazzo di 21 anni, lungo la pericolosa arteria. Nell'impatto tutti e tre gli occupanti dei mezzi sono rimasti seriamente feriti.

In particolare, ai soccorritori subito è parsa grave la ragazza, e per questo si è reso necessario il trasferimento in una struttura romana. Sul posto, infatti, poco dopo, allertati dagli automobilisti in transito, sono subito arrivati i soccorsi: 3 ambulanze e l'automedica del 118, i vigili del fuoco e i vigili urbani di Ceccano. Prelevata la giovane e trasferita a Roma, i sanitari hanno condotto presso l’ospedale frusinate dello “Spaziani” gli altri due feriti. Intanto, la strada è rimasta bloccata per oltre un’ora, sono stati effettuati i rilievi per individuare le cause dell’incidente. E poi i due mezzi completamente distrutti sono stati rimossi.

Concluse le operazioni sono esplose le polemiche dei residenti e fruitori della strada che dinanzi all’ennesimo incidente hanno chiesto maggiori controlli e interventi sul fronte sicurezza. Oggi la strada ha visto un frontale violentissimo con tre feriti. L’appello si spera che venga raccolto dalle autorità competenti. 

Le due donne sono di Ceccano ma risiedono a Roma, mentre il 21enne vive a Frosinone (di nessuno dei tre per motivi di riservatezza sono state rese note le generalità).