Bandiera a mezz'asta al Comune di Cassino in segno di lutto per la morte di Matteo Melaragni, il bambino di origini cassinati di sei anni morto in seguito alla caduta dal 21° piano di un palazzo. Il sindaco Petrarcone ha diramato una nota al riguardo: “La bandiera a mezz’asta in comune per esprimere cordoglio e vicinanza alla famiglia Melaragni per la perdita del piccolo Matteo. Una vera e propria tragedia che ha sconvolto tutti noi, l’intera città ed in particolare il rione Colosseo dove è cresciuto il papà Marco e la popolosa frazione di Sant’Angelo dove è cresciuta la mamma Roberta. La scomparsa di un bambino è un evento drammatico a cui nessuna famiglia dovrebbe far fronte. La famiglia viveva in Brasile dove il papà Marco, dipendente FCA, lavorava all’interno dello stabilimento di nuova costruzione . Quando è arrivata la notizia siamo rimasti tutti senza fiato e senza parole. La perdita di un figlio è sempre straziante, ancor più quando avviene in un modo tragico. Una vita spezzata troppo presto, una realtà impossibile da accettare. A nome dell’intera città di Cassino, nel condividere il dolore della famiglia del piccolo Matteo, porgo le più sentite condoglianze alla mamma Roberta ed al papà Marco.”